English Italiano Contatti

  I Protagonisti della Valle - Giuseppe Miotti

Pubblicato Venerdi 17 Dicembre 2010 alle 04:52 da ARRT


Laret - Luglio 1977
partenza per il Pilastro a Goccia
sulla parte Nord Ovest del Badile
foto: Jacopo Merizzi
La scheda - Giuseppe Miotti – il Don

Tra i primissimi frequentatori sistematici del Sasso Remenno può essere considerato il padre del Bouldering in Valmasino.
Storica fu la salita di Goldrake nel 1975 6b+, che precorse i tempi.
Di ottima formazione artificialista, era all’epoca tra i meglio informati sull’alpinismo Americano.
Purtroppo si spinse solo di rado nella vicina Val di Mello, la sua salita più prestigiosa è la severa big wall del Pesgunfi sopra il Sasso Remenno, è anche autore della ripetuta e bellissima Uomini e Topi alle Placche dell’Oasi nel 1977.
Giornalista e fotografo è uno dei migliori storici dell'alpinismo delle Alpi centrali.

L'intervista - Giuseppe "Popi" Miotti

Seduto ai piedi della parete sud del Sasso Remenno da notare
le scarpe da ginnastica From Sport all'epoca la miglior alternativa al rigido scarpone.
foto: Jacopo Merizzi


1) Descriviti brevemente per fare capire ai nostri lettori chi sei..

Un anziano sassista

2) Come e quando hai iniziato ad arrampicare?
Per gioco el 1963 o 1964, non ricordo, tentando di esplorare una minuscola forra/canale alle spalle di Verceia (granito San Fedelino).

Giuseppe Miotti 1976
Sul Tetto del Rondone 2° lunghezza della
grande parete del Pesgunfi
foto: Jacopo Merizzi
3) Quale era la tua disciplina d’arrampicata preferita (in cosa ti sentivi più forte?)
Inizialmente l’artificiale. Poi arrampicata esterna di vario genere. Non in aderenza e poco nei camini.

4) Hai o avevi dei miti a cui ti sei ispirato per la tua carriera di scalatore?
Come modello pratico ho avuto solo Bonatti. Come filosofo Warren Harding, anche se forse lui non intendeva creare alcuna filosofia

5) Hai partecipato alla creazione di un nuovo modo di vivere l'alpinismo da "lotta con l'alpe" a "piacere nel muoversi nella natura", diciamo sei stato un "rivoluzionario". Come hai vissuto le successive evoluzioni dell'arrampicata fino all'affermazione di una vera e propria disciplina sportiva ?
Poiché per me arrampicare era ed è divertimento mi sono divertito e mi diverto anche con l’avvento dell’arrampicata sportiva, seppure con i miei limiti.

6) La Valdimello... Quando ne hai sentito parlare la prima volta e perche' hai deciso di scalare proprio li ?
Andando in Val Torrone e Valle di Zocca a fare le mie prime grandi vie alpine, come il Gervasutti alla Punta Allievi. Poi Guerini ha aperto la strada, ma noi eravamo pronti. Credo che alcuni dei primissimi tentativi alla parte bassa del Precipizio li feci io con Mauro Corradini. Ho ancora un paio di dia…

7) Arrampicare in Valle e' un esperienza unica, ma affrontare certi itinerari puo' voler dire rischiare le piume... Qual'e' il tuo rapporto con la paura di cadere, di farsi male, di morire?? Come sei riuscito a "contenere" questo sentimento ?
Se sei determinato non pensi a morire, se sei costretto ad andare avanti ci pensi ma ti controlli. Tutt’ora non mi dispiace a volte mettermi in discussione ma se lo faccio, preferisco farlo su terreni nuovi e magari anche un po’ marcetti. Il futuro è sul marcio, ah! ah! ah!

8) Una aneddoto veloce che ricordi con piacere?
Un giorno i Ragni arrivano al Remenno; mi si avvicina Daniele Chiappa appena reduce del Cerro Torre e con tono arrogante e di sfida mi dice: “Siete voi i sassisti? Beh allora fammi vedere dov’è sto VII grado di cui parlate tanto”.
Lo porto sotto Goldrake e con tono modesto gli dico: “Questo dovrebbe essere VII o forse più.” E lui di rimando: “Fammi vedere allora…”
Io m’attacco a Goldrake, prima mai salito interamente, e lo sparo su lasciando il Chiappa con un palmo di naso. Poi per tutto il giorno i Ragni migliori, con le loro pedule rigide Galibier modello Sassouis, tentarono invano di superare il passaggio. Immaginate la goduria… Fra loro c’era anche Sergio Panzeri con il quale feci poi amicizia e che per anni scalò in Valle.

Sasso Remenno 1977 - Goldrake,e a destra il Figlio di Goldrake
foto: Jacopo Merizzi

9) Un consiglio per i nuovi alpinisti??
Ripetete tante vie classiche

1977 - Popi sul passaggio chiave del traverso di Nuova Dimensione
foto: Jacopo Merizzi
10) Cosa rimpiangi: cosa non hai visto o fatto?
Nulla: quello che è fatto è fatto, quello che abbiamo dato è stato dato e quello che non abbiamo ricevuto difficlmente ci sarà ritornato… Andare avanti, andare avanti.

11) Quali sono le vie più belle della valle?
In Valle io non ho fatto molto ma dico le tre grandi classiche Kundalini, Luna e Precipizio. Poi ci metterei anche Polimagò e Nuova Dimensione.

12) Le vie più epiche ed ingaggiose?
Se si intende la sola Valle è come sopra: io non ho fatto molto.
Mi impegnò abbastanza la Via per L’Inferno.

13) Come vedi il futuro della Valle?
Come una cosa che non mi appartiene anche se auspico che si concretizzi l’iter per farne la più bella riserva naturale delle Alpi.

14) Nella truppa di giovani che si muovevano in Valle chi erano i più infami?
Non ricordo personaggi particolarmente infami. C’era però una persona infida che non riuscì mai a convincermi fino in fondo e che poi ha confermato le mie sensazioni di allora.

15) E domani cosa farai ?
Continuerò a scalare fino a che ne avrò dentro dedicandomi con passione anche alla ricerca di nuovi itinerari in posti “maledetti” dalla massa.


ARTICOLI CORRELATI

» I Protagonisti della Valle - Saro Costa I Protagonisti della Valle - Saro Costa
13 Novembre 2015  -  Commenti 22
» TICO: The working class hero TICO: The working class hero
29 Ottobre 2015  -  Commenti 1
» Ciao Bosca Ciao Bosca
31 Maggio 2012  -  Commenti 7
» I Protagonisti della Valle - Marco vago I Protagonisti della Valle - Marco vago
3 Agosto 2011  -  Commenti 0
»   Il Ragazzo Sudovest - Ivan Guerini
14 Luglio 2011  -  Commenti 5

PUBBLICITA'


COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Nome (richiesto):

Url (opzionale):

Codice conferma (richiesto):
Scrivere nel riquadro di destra il codice che appare nel riquadro nero a sinistra
 

Il tuo commento:


 

SOSTIENI VALDIMELLO.IT



RICERCA


GALLERIE FOTOGRAFICHE

Mello folies   (10)

Melloscatto 2007   (100)

Melloscatto 2008   (66)

Melloscatto 2009   (69)




RSS SYNDICATION

RSS


 
Exception "Thread was being aborted."