English Italiano Contatti

  Val di Mello: eppur qualcosa si muove…

Pubblicato Venerdi 25 Marzo 2011 alle 12:11 da JACOPO


A seguito della frana del 28 luglio del 2009 (vedi articolo) che ha visto precipitare il pilastro della via Paolo Fabbri 43 della Parete del Qualido che ha demolito il sentiero e creato un invaso naturale da subito apprezzato da tutti, sono iniziati i lavori di ripristino.
Dal progetto dell’Ing. Jobizzi, oltre al rifacimento del sentiero con un rialzo di circa un metro rispetto al tracciato originale, è previsto un consolidamento della diga naturale realizzato con i massi del posto al fine di stabilizzare il nuovo laghetto.
Il punto interessato dai lavori si può ben definire “il biglietto da visita dalla Val di Mello”, è quindi ovvio pretendere che i lavori in oggetto siano realizzati prestando la massima attenzione all’aspetto estetico, o più semplicemente, salvaguardando la “naturalità” di quel magnifico punto di vista.
Da parte nostra come da anni garantiamo, documenteremo di passo in passo lo stato dei lavori.
Sperem ben…



ARTICOLI CORRELATI

» La repubblica delle banane La repubblica delle banane
4 Settembre 2015  -  Commenti 15
» Occhi aperti sulla Val di Mello Occhi aperti sulla Val di Mello
16 Dicembre 2014  -  Commenti 13
» Cannibalismo Cannibalismo
10 Novembre 2014  -  Commenti 49
»   Guide alpestri, pedestri, alpine
25 Giugno 2014  -  Commenti 0
» Chi gestisce la Riserva della Val di Mello ? Chi gestisce la Riserva della Val di Mello ?
5 Agosto 2013  -  Commenti 8

PUBBLICITA'


I COMMENTI DEI LETTORI

Inserisci il tuo commento
1 Inserito Venerdi 25 Marzo 2011 alle 17:12 da Daniele
 
Per gli amministratori del Comune di Val Masino sarà un ottimo test nella gestione della più importante Riserva Naturale di Lombardia
2 Inserito Venerdi 25 Marzo 2011 alle 19:25 da Marco
 
Quasi due anni di ritardo... complimenti al comune!
3 Inserito Sabato 26 Marzo 2011 alle 08:11 da Claudio
 
Più che il ritardo, speriamo che il Comune di Val Masino non si faccia dettare l'agenda delle priorità dall'impresetta edile locale...
In due anni di gestione della riserva sono arrivati in ordine di importanza: 2 cartelli e 3 panchine in stile "arredo cimiteriale"...

4 Inserito Domenica 27 Marzo 2011 alle 10:57 da Marco
 
aggiungo:

- navetta soppressa
- accesso a pagamennto
- forestale impegnata solo nelle multe del parcheggio invece di salvaguardare il territorio
5 Inserito Domenica 27 Marzo 2011 alle 11:28 da Giulio
 
Speriamo che la navetta venga rimessa in servizio...
Lo stato delle cose dello scorso anno era a dir poco scandaloso.... A me pare che da quando e' partita la riserva tutto sia stato lasciato andare a rotoli...
Ma voglio essere positivo, sicuramente da quest'anno le cose andranno meglio !!!

NAVETTA !!!!!
6 Inserito Lunedi 28 Marzo 2011 alle 10:51 da NAVETTA!!!
 
Subito petizione per la NAVETTA !!!!!
Se al comune non hanno soldi li facciano tirar fuori ai ladri evasori fiscali che tutti sanno chi sono e nessuno fa nulla…
(non vogliono il federalismo fiscale?)
7 Inserito Venerdi 1 Aprile 2011 alle 15:44 da Daniele
 
Nell'elenco delle novità di Marco vorrei aggiungere il permesso di accesso annuale riservato alle Guide Alpine in Val di Mello è passato da €.10,00 a €.50,00
Considerando che guide che lavorano in valle si contano sulle dita di una mano, direi che il Comune ha fatto cassa: complimenti!


8 Inserito Mercoledi 6 Aprile 2011 alle 11:05 da ROBBY
 
CIAO A TUTTI ,

I LAVORI SONO INIZIATI PER FORTUNA SPERIAMO CHE SIANO STATI PROGETTATI E DI SEGUITO ESEGUITI CON UN CRITERIO DI INGEGNERIA NATARALISTICA CHE IL LUOGO IMPONE .

SPERO CHE I LAVORI SIANO SEGUITI PASSO PASSO DAL COMUNE , DALLA PROVINCIA,DALLA REGIONE LOMBARDIA, DAL CORPO FORESTALE DELLO STATO Affinche’ NON SI ABBIANO SORPRESE. NON SI CREI UN AUTOSTRADA. AL POSTO DEL SENTIERO
Vi ricordate i lavori eseguiti dal consorzio della val di mello nel 2009 ben denunciati da questo sito:
Sabato 18 aprile ’09 giornata “ecologica” del Consorzio proprietari terrieri della Val di Mello...
Alla buon ora, dal piazzale del Gatto Rosso un squadrone al comando del geom. Franco Della Mina (direttore dei lavori) è partito per risolvere una buona volta il problema viabilità della Val di Mello. Tre Ruspe, quattro carretti trainati da trattori, compressori, martelli pneumatici, motoseghe, picche e badili e cinque quintali di cemento e arrotolato sotto il braccio il pezzo forte: il progetto con tanto di timbro del Comune di Val Masino, per la “Manutenzione ordinaria” del sentiero in oggetto.
Il progetto prevede il ripristino del fondo stradale col rifacimento dei muretti a secco eventualmente pericolanti. Sempre nella concessione “edilizia” è inoltre specificato che in questo lavoro non è permesso l’uso del cemento, non è prevista la rottura dei magnifici massi erratici e soprattutto è vietato modificare il letto del torrente mediante asportazione di ghiaia e sabbia.
Una giornata di lavoro e….

LAVORI ABUSIVI E CON REATI PER ESCAVAZIONE DI ALVEO… MAI PUNITI.

INFATTI NON VORREI CHE GLI STESSI AUTORI DI QUEL RAID APROFITTI DEI MEZZI DA LAVORO PRESENTI NEL CANTIERE PER DARE UNA SCVATA , UNA ALLARGATA AL SENTIERO ANCHE DOVE NON SI DEVE…

SAPETE LA DITTA E DI TRAONA/ MELLO E LI SONO TUTTI PARENTI !!!

INVITO TUTTI A VISIONARE I LAVORI E A DENUNCIARE AL CORPO FORESTALE DELLO STATO DI ARDENNO QUALSIASI SOSPETTO., ABUSO.



9 Inserito Mercoledi 6 Aprile 2011 alle 18:15 da Paolo
 
Caro Robby, l'unico nostro punto di forza è la costante presenza.
Più occhi vigili a garanzia della bellissima Val di Mello
Nel tuo lungo elenco Comune, Provincia, Regione, Forestale...hai omesso l'ente che per statuto avrebbe il compito gestire e controllare il territorio: LA RISERVA NATURALE: hai fatto apposta?
Ne sai qualcosa della sua istituzione (avvenuta più di 2 anni fa) sai chi è il responsabile e quali potrebbero essere i progetti futuri?


10 Inserito Giovedi 7 Aprile 2011 alle 11:42 da Marco
 
Se non sbaglio il gestore della riserva è il comune...
11 Inserito Giovedi 7 Aprile 2011 alle 18:58 da GABRY
 
FINO AD ORA NELLA MIA VITA NN HO ANCORA VISTO VOI "SCALATORI" SISTEMARE SENTIERI O VALICHI (ANCHE SE IN CERTI BLOG VEDO TANTI KE MILLANTANO D AVER FATTO QUALCOSA...?)PARLATE TANTO MA UTILIZZATE I SENTIERI CREATI E MANUTENUTI DAI RESIDENTI SENZA MAI MUOVERE 1 DITO, VI LIMITATE A FARE I VOSTRI INTERESSI ED UTILIZZARE LA VALLE (E' SOLO QUELLA LA VOSTRA UNICA "PRESENZA COSTANTE")!!!
BASTA CHIODI NELLE PARETI, VOI ""SCALATORI"" SIETE I VERI DETURPATORI AL 100%!!
12 Inserito Giovedi 7 Aprile 2011 alle 21:24 da ARRT
 
Ah ah ah ah ah ah
Meno male che qualcuno modera i toni con del sano umorismo !!!
13 Inserito Venerdi 8 Aprile 2011 alle 15:20 da HAHAHA
 
ARRT è il tuo nome d battesimo??...idiota
14 Inserito Venerdi 8 Aprile 2011 alle 15:38 da GABRY
 
PERCHE' UMORISMO SIG. ARRT HO DETTO SEMPLICEMENTE LA VERITA'...APRI GLI OCCHI!
15 Inserito Venerdi 8 Aprile 2011 alle 20:54 da fabio
 
Caro Gabry da un "melat" avrei preteso qualcosa di più: almeno compredere il contendere dell'articolo...
E' stato fatto un progetto per il ripristino dell'area coinvolta dalla frana del Qualido di 2 anni fa.
E' stata fatta una gara d'appalto vinta con un forte ribasso da un'impresa edile di Traona...
Bene!
ora facciamo tutto il possibile perchè quel lavoro ci lasci una valle più bella possibile per i residenti (ma chi sono?) e per i turisti, arrampicatori compresi.
o hai qualcosa in contrario?



16 Inserito Giovedi 14 Aprile 2011 alle 19:15 da shrek
 
eppur qualcosa si muove… tranne nel cranio dei trogloditi perché lì dentro è tutto osso.
In Val d'Aosta e in Trentino gli amministratori studiano alle Università del turismo, da noi alla Serale della Taragna… e i risultati si vedono.
Dire che i deturpatori sono gli scalatori denota un ignoranza e una bassezza ignobile, ecco perché siamo ridotti in questo modo.
che tristezza!
17 Inserito Venerdi 15 Aprile 2011 alle 13:10 da ROBBY
 
Shrek ha ragione da vendere,
basta vedere quel coglione di un melat che dietro al gatto rosso ha ristrutturato la propria baita con un bellissimo
superfinestrone esagonale o pentagonale ora non ricordo.
Vi immaginate tutte le case della valle sistemate in quel modo! Che tristezza!


18 Inserito Venerdi 15 Aprile 2011 alle 15:10 da AMARCORD
 
Anche il Melat del superfinestrone avrà le sue ragioni.
Forse il risparmio energetico?


Se a dire basta chiodi nelle pareti è un Melat, è un troglodita.
Se a dirlo è un arrampicatore prima maniera, è un precursore illuminato da far Santo subito.

Sbaglio o qualcuno pensa che la ragione sia sempre da una parte ed ha in bocca un'intera dentiera avvelenata?

19 Inserito Domenica 24 Aprile 2011 alle 13:25 da AMARCORD
 
Insegnare la ragione del risparmio in val di mello è
presentarsi al diavolo come maestro di cupidigia.

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Nome (richiesto):

Url (opzionale):

Codice conferma (richiesto):
Scrivere nel riquadro di destra il codice che appare nel riquadro nero a sinistra
 

Il tuo commento:


 

SOSTIENI VALDIMELLO.IT



RICERCA


GALLERIE FOTOGRAFICHE

Mello folies   (10)

Melloscatto 2007   (100)

Melloscatto 2008   (66)

Melloscatto 2009   (69)




RSS SYNDICATION

RSS


 
Exception "Thread was being aborted."