English Italiano Contatti

  Su le mani in Val di Mello

Pubblicato Mercoledi 28 Novembre 2007 alle 10:27 da ARRT


Disegni realizzati da Simone Pedeferri durante il convegno "Chiodi e Pareti"


Alcune brevi considerazione in chiusura al convegno sulla ri-chiodatura della Val di Mello svoltosi nel Municipio di Val Masino sabato 24 Novembre 2007.
Siamo così sicuri che l'utente moderno ha bisogno di sentieri verniciati e pareti mitragliate dai chiodi o, viceversa ricerca e predilige un'area di totale wilderness.
Chi può avere interesse a ri-chiodare gli ultimi itinerari naturali e rimasti selvaggi nelle alpi occidentali?
Ma chi vorrebbe imporre ad ogni costo lo spit soprattutto qui in Val di Mello che per definizione è diventata simbolo di area d'avventura ?
Chi vuole e con quale fine si vorrebbe cancellare tutta una storia di protezione, rispetto e attenzione all'ambiente naturale che qui in Val di Mello è cresciuta in simbiosi con la pratica dell'alpinismo?
Siamo così certi che una ri-chiodatura porterà ad un maggior flusso turistico con un incremento economico per gli abitanti della Valle e che sulle vie di roccia, possano transitare decine di cordate senza crearsi code infinite ?
Siamo sicuri che lo spit sia sinonimo di sicurezza e viceversa tutti i sistemi alternativi usati fino ad oggi, nut, friends, chiodi a lama ecc. siano antiquati, insidiosi e pericolosi?
Infine perchè, tra tutti i progetti di utilità sociale e culturale fattibili, gli enti pubblici ritengono prioritario investire del denaro in una iniziativa non richiesta ne dagli alpinisti storici ne tanto meno da quelli contemporanei ?
 
Su questi interrogativi si sono sviluppati alcuni interventi che sostanzialmente hanno ribadito un solo concetto: la Val di Mello è un luogo speciale (da poco anche Riserva Integrale), una Valle monumentale che da sempre ha proposto un alpinismo diverso.
Una risposta forte e compatta al grido salviamo il nostro spazio di
avventura: in Val di Mello gli arrampicatori si sono sempre auto-regolamentati condividendo la saggezza di un codice mai scritto ridurre al minimo il segno del proprio passaggio che ha portato nel tempo ottimi frutti (la Valle è li da vedere).
Ma allora perché questo convegno??
 
Credo che alla base ci siano due interessi: chi per motivi ideologici vorrebbe cancellare l'esperienza storica della Val di Mello, il concetto di un'arrampicata legata alla natura e  lontana dalla competizione e dal gesto sportivo e chi più semplicemente vede nella Val di Mello una importante opportunità di guadagno facile facendosi finanziare dal pubblico una messa in sicurezza e un piano di sviluppo "sostenibile...eco-compatibile ecc. ecc".
In ogni caso ognuno dovrebbe riflettere sul perchè una Valle percorsa sempre in punta di piedi, senza alcun tipo di intervento gestito dal pubblico o dal privato, senza investimenti di sorta, senza chiodature sistematiche ne verniciature di sentieri sia comunque così apprezzata.
 
Forse semplicemente è considerata come uno dei luoghi più piacevoli da visitare proprio perché soddisfa la ricerca di natura dell'uomo di oggi ?
Una Valle meravigliosa che contro ogni logica del business ha vissuto e continua a vivere a gratis.


ARTICOLI CORRELATI

» Per un pugno di spit Per un pugno di spit
22 Novembre 2007  -  Commenti 38

PUBBLICITA'


I COMMENTI DEI LETTORI

Inserisci il tuo commento
1 Inserito Mercoledi 28 Novembre 2007 alle 12:00 da enri
 
La Valle per gli scalatori è La Valle...proprio perchè è diversa da altri posti...è forse Unica nelle le alpi, senza macchine senza grandi campeggi, mai troppa gente(raduni a parte...) , senza grandi clamori...
...questo convegno mi stupisce e l'argomento mi sembra fuori Luogo!
RISPETTIAMO IL GENIUS LOCI
...io sono lontano e ci vengo poco, ma quando ci torno mi piace trovarLa uguale a come La ricordavo!!!

PS. per chi vuole provare il granito ben spittato c'è già Ailefroide !!!
(arrampichiamo liberi senza critiche polemiche o dogmi)!!!
2 Inserito Mercoledi 28 Novembre 2007 alle 14:09 da Ale' secco
 
Ma gli spit si possono togliere senza danneggiarli? perche' se fosse possibile facciamoli mettere, poi li togliamo e li diamo a persone che si fanno un gran culo chiodando falesie! Falesie, fra l'altro, utlizzate da molti che si preoccupano di innalzare il proprio livello senza aver mai pensato ai costi sostenuti, allo sforzo e all'altruismo di chi si sbatte per attrezzare AREE x ARRAMPICATA SPORTIVA (che per la cronaca, negli intenti sono diverse da cio'che e' la Valle).
Bravo ARRT, bellissimo articolo.
Bravo Simone, bellissimi disegni.
Vergogna, invece, ai parrucconi istituzionalizzati.
3 Inserito Mercoledi 28 Novembre 2007 alle 14:33 da Sara
 
Esistono il Sasso Remenno e il Centro Polifunzionale dove poter arrampicare su spit.

STOP.


4 Inserito Mercoledi 28 Novembre 2007 alle 18:45 da ilteo
 
Ma alla fine cosa hanno (notare il verbo alla terza persona, visto che mi sembra che della valle e della sua etica a queste persone interessi ben poco) deciso? ha prevalso il buonsenso e le vie restano cosi come sono spero...

5 Inserito Mercoledi 28 Novembre 2007 alle 20:29 da P.Cucchi
 


Repubblica 26 Febbraio 2007

Robot di salvataggio per alpinisti in pericolo:

Il "muso" ricorda la proboscide di un elefante ma, a differenza di un pachiderma, può volare per portare soccorso e medicine. Sviluppato dalla TGR Helicorp, il suo nome è Alpine Wasp ed è un elicottero privo di pilota a bordo, controllato in remoto. L’operatore che lo manovra a distanza, grazie alla realtà virtuale e alla videocamera integrata nel velivolo, può osservare l’ambiente circostante come se stesse seduto sul mezzo. Nel caso venga individuato uno scalatore in difficoltà, uno speaker, la cam e un cappio Kevlar, aiuteranno a risolvere la situazione. I test inizieranno in aprile sulle Alpi.





6 Inserito Mercoledi 28 Novembre 2007 alle 21:49 da antonio
 
Qualche considerazione in più sul dibattito...
La stragrande maggioranza degli interventi "alpinisti e guide melliche Ivan Guerini, Jacopo Merizzi, Luca Biagini, Simone Pedeferri, Massimo Sala, Andrea Gaddi, Antonio Boscacci, ecc. e alpinisti esterni il "rappresentante del CAI" (mi scuso ma mi è sfuggito il nome), Stefano Tirinzoni ecc..sono stati tutti improntati nel sottolineare quanto sia importante che la Valle rimanga il simbolo dell'avventura.
Così sono state anche le conclusioni tratte da Pietro Lenna della Regione Lombardia e dall'Assessore di Val Masino Marco Scetti.
Interventi pro-chiodatura solo di Mario Vanuncini (livelliamoci all'utente medio) e Miotti Giuseppe (la Valle è fuori dal nostro tempo..)


7 Inserito Giovedi 29 Novembre 2007 alle 12:08 da Luca Biagini
 
Una cosa che mi ha sempre affascinato dell’arrampicata é conoscere -viaggiando- i vari stili di scalata che si generano in posti diversi: per la roccia, l’ambiente, la storia dei primi esploratori..
Verdon, Finale, Orco, Bianco, Mello, Dolomiti... posto che vai, arrampicata che trovi: la grande Arrampicata, quella che non dipende dal livello tecnico ma dallo stile, quella che oltre a divertirci ci riempie di soddisfazione perché sembra raccontarci qualcosa riguardo l’identità di un luogo.
E’ sempre più difficile poter fare questa esperienza perché siamo noi stessi -scalatori- ad “omologare” ed “omogeneizzare” tutto attraverso le chiodature seriali.
La “messa in sicurezza” di una via naturale, attraverso il posizionamento di protezioni fisse, oltre a cancellare “l’opera” cancella una cosa altrettanto importante: la possibilità di rifarne l’esperienza, senza appello.
Salendo una via “preparata” si ha un confronto indiretto ma significativo con chi l’ha preparata: l’esperienza potrà essere positiva o negativa, ma direi in ogni caso interessante: si tratta di un modo di interagire con un mio pari (l’apritore, un uomo).
Esaltante invece é l’esperienza di salire una via “naturale”. Lì, nessun mio pari può dirmi dove fare sosta, proteggermi, andare... Sta a me scegliere soluzioni (di arrampicata, di protezione...) per risolvere problemi che mi vengono posti solo dall’infinita fantasia del caso, dalla Natura.
E’ il confronto diretto con una realtà assolutamente più grande di me. E per questo davvero grandiosa, a pochi metri dal fondovalle così come sulla parete Rupal del Nanga Parbat.
Quelle poche vie “naturali” che sopravvivono in Val di Mello é importantissimo che rimangano nelle condizioni determinate dai primi salitori: senza spit, nemmeno alle soste!
8 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 12:27 da Riky
 
livelliamoci all'utente medio: mio Dio!

è come ammettere: siccome tutti sono scemi, mi devo adeguare e fare lo scemo anch'io.

..." essere uomini qualunque, avere una fidanzata media con la quale fare del sesso mediocre, scalare vie medie, mangiare porzioni medie moderatamente innaffiate da vino medio. Vivere nelle tinte del grigio (medio) e invecchiare mediamente, non troppo lucido e non troppo rincoglionito."

Quasi quasi mi ammazzo al solo pensiero!

Bandite chi si fa latore di questa tesi dalla montagna (a meno che non sia media!).

(ho i brividi)

9 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 13:03 da Declimber
 
Cari amici


da qualche giorno seguo sgomento il vostro vociare sulla faccenda degli spit in Valle.
Bene! Bravi, ma vi direi anche di scendere dal pero!!!
Lavoro per una grossa multinazionale che per adesso preferisco non nominare.
L'altro giorno per caso mi è capitato sott'occhio un progetto sviluppato nell'ambito del
Corporate Social Responsability program dell'azienda.
C'è da rabbrividire. Intanto per la somma messa a disposizione (a sei cifre e un quattro all'inizio) e poi per ciò
che tanto vi preoccupa. In sostanza, per quello che ho potuto vedere (la cartelletta era sul tavolo del
mio boss ed ho potuto solo sbirciarla) alcuni capi storici della valle (ho letto distintamente i nomi di Masa e Miotti)
più alcuni personaggi che non conosco, ma con qualifica di guida alpina e di ingegnere o geologo saranno
a capo di un progetto di richiodatura completa di 57 vie del Masino, Val di Mello compresa.
Ho visto anche alcune sigle di enti pubblici con i quali è stato fatto l'accordo,
ma francamente non ho potuto starci sopra abbastanza con gli occhi.
Visto che l'azienda ha forti collegamenti con la Svizzera credo ci siano anche analoghi
movimenti in quella nazione e sempre per quanto riguarda il Masino-Braglia.
Se riuscirò spero di fare avere anche qualche estratto o copia dei documenti ma qui la faccenda
si fa per me un po' pericolosa e non garantisco.




Declimber

10 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 13:33 da arbatros
 
Miotti è meglio che vai in sicilia, in valtellina hai già fatto troppi danni!
11 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 14:11 da Gennaro
 
La montagna è un bene comune sarebbe quindi auspicabile un concorso pubblico per l'assegnazione di un qualsivoglia appalto di richiodatura : Miotti per esempio non essendo più Guida Alpina non potrebbe parteciparvi.

12 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 15:38 da firum - farum
 
dietro ogni grande progetto c'è spesso il guadagno personale ... e ciò che leggo qua sopra ne è la conferma ... purtroppo gli idealisti e i puri sono sempre di meno, isolati e braccati in nome del progresso ... tieni duro geiem, ultimo elfo sognatore !!!!
13 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 15:49 da westland
 
pazzia pazzia pazzia ... addirittura un progetto sponsorizzato per creare turpitudine ambientale ... a quando una montagna davvero uguale a quella che era una volta ... e a quando una sacrosanta battaglia contro l'inquinamento ambientale acustico ecc ecc che portano gli elicotteri ... pensate che ci sono già guide che li usano per farsi portare con i clienti ai piedi delle pareti .. e sicuramente in un progetto come quello ipotizzato sopra quabti ne vedremmo svolazzare qua e là ...
14 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 17:04 da spit is not for heroes
 
da non crederci, se non è uno scherzo di pessimo gusto - ma con i tempi che corrono e guarda caso l'organizzazione del convegno del 24 c'è da avere paura e da non sottovalutare la cosa - vale la pena di pensare ad un articolo di denuncia della cosa sui quotidiani - magari coinvolgendo qualche santone - e all'organizzazione di una raccolta di firme!!!!!!!!!!!!! que viva la valdimello!!!!!
15 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 17:08 da Due Calzini
 
E' vero, ha ragione westland!!!
Abbasso le guide che portano i clienti alla base delle vie in elicottero, abbasso quelle che organizzano cene in parete con l'elicottero, abbasso quelle che in elicottero vanno ad asportare i cristalli dalle pareti!!!
W la vilderness
16 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 17:39 da il fabbro pasticcione
 
non spariamo a zero su tutto e tutti, se no finisce come in politica. Ognuno ha le sue idee e i suoi amici, quel che conta e che gli spit non arrivino, il resto si vedrà. Come ha già detto qualcuno su altri forum, che si prendano i soldi, buon per loro, che proveno a mettere gli spit. (Che vengano sputtanati a morte e che un carciofo gli si infili nel XXXXX per poi piantarsi con le spine in uscita, ma questa è personale, e che vivano in merda con la loro coscenza di piccoli uomini tristi e incapaci di vivere nel mondo.. scusate.. è più forte di me)
Poi, quatti quatti, tranquilli e sereni, in una bella giornata di settembre ci si addentrerà per il granito della valle, se necessario si toglieranno con un simpatico flessibile gli scempi, con un po' di resinna colorata si minimizzerà il danno. E si tornerà al bar monica a bere una sana birra parlando delle donne e del governo, in una bellissima serata all'aperto, mi piacerebbe stellata.
17 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 17:42 da westland
 
non scrivo per aver ragione o dar contro a qualcuno ... ma per cercare di costruire ... niente abbasso e niente guerre di religione, please, ma riflessioni e proposte costruttive ... prima che ci ritroviama la valle magari senza spit ma con tanti tubi, villette a schiera e, perchè no, una funivietta panoramica .... noi perdiamo tempo su fesserie e se quello che declimber scrive è vero siamo nella ... fate voi ...
18 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 18:38 da jacopo
 
Ho sempre detestato quelli che vorrebbero insegnarti ad arrampicare, ad assicurare, dirti quello che va fatto e quello che no.
In Valle sei tu con la natura e basta.
Questo è il messaggio che abbiamo sempre voluto trasmettere e lasciare alle nuove generazioni di alpinisti.
Tutto il resto non conta.
Chi non ama questo confronto si sposti solo un po’ più in la: la Valle è piccola e ci sono migliaia di altri posti dove la natura è stata predisposta e denaturata per attività socialmente utili.
Chi spingeva per ri-chiodare, si è trovato drammaticamente solo.
E allora diffonde notizie false, progetti inesistenti…
Ma io mi sento ottimista perché la Valle è forte: bellissima, come il suo messaggio di libertà.
jacopo

19 Inserito Venerdi 30 Novembre 2007 alle 22:10 da paisà
 
ma ccuu è sto miotti che ci volete mannare in siscilia a fare danni? cuu è stu grande cornutu? e quali danni feci in valle de mello? qualche torto fece a qualche omo de panza?
20 Inserito Domenica 2 Dicembre 2007 alle 10:25 da Aqualung
 
PIU' MI CHIAMANO, PIU' MI RICARRICO!!!
Non è che questa storia degli spit in Valle l'hanno inventata questi del sito valdimello.it per aumentare gli accessi e prendere soldi dai banner di google e dagli altri sponsors?
Se vi sentite particolarmente toccati c'è anche la possibilità di sostenere questi poveretti
http://www.valdimello.it/v2/User/asp/Vdm.asp?a=55
(anche direttamente dalla home).
Contribuite generosamente!!!

21 Inserito Domenica 2 Dicembre 2007 alle 11:00 da asteroidi fire departemant
 
anche noi pompieri volontari dell' asteroidi fire departemant siamo preoccupati perchè può accadere che chi spitta provochi scintille e inneschi incendi. già successo, no?????????? e poi dobbiamo intervenire noi a rimediare -- swordfish (team leader asteroidi fire departemant)
22 Inserito Domenica 2 Dicembre 2007 alle 13:49 da basito
 
Ma che è sta soria? Prima dalle pagine di valdimello.it leggo:
"ho saputo di una minaccia alle vie storiche di arrampicata della Val di Mello (Kundalini, Luna nascente, Oceano irrazionale...), qualcuno vorrebbe richiodare a spit queste vie classiche trasformandole da terreno d'avventura a vie di arrampicata sportiva...." incitando alla rivolta!
Poi voci confermano il fattaccio con megaprogetti lautamente prezzolati.
Infine Jacopo ci dice che è tutto falso? Ma allora LO era pure tutto il polverone iniziale?
chi ci capisce parli.
23 Inserito Domenica 2 Dicembre 2007 alle 15:42 da joe rompicazzi
 
viva la valle e il suo messaggio di liberta'
viva l'arte di Pedeferri
abbasso gli utenti medi della montagna
24 Inserito Domenica 2 Dicembre 2007 alle 15:52 da steel
 
Oibò, un amico coltellinaio del Triveneto, terzista per raumer ha ricevuto un ordine in blocco di 5000 piastrine inox. Che siano quelle destinate alla Valle?
25 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 09:40 da ARRT
 
Visto che qui sta diventando tutto un casino, cerchero' di fare un po di chiarezza.
La proposta di spittare era reale, c'e' stato un dibattito aperto a tutti dove se ne e' parlato il 24-11.
Dal dibattito e' uscito che salvo pochi sfigati, che vogliono far passare il proprio interesse per bene e sicurezza comune, tutti si sono schierati per mantenere la valle come e' adesso.
Il commento scritto da Declimber e' da considerarsi un commento e niente piu', non e' firmato e non porta prove di per se credibili, solo un racconto degno di un giallo di pessima categoria.
Relativamente agli attacchi diretti a Jacopo e diretti al sito, devo dire che mi rendono pieno di soddisfazione, perche' significa che qualcuno e' stato colpito nel segno e ha bisogno di squallidi messaggini per difendersi. Avanti cosi !!!

26 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 10:20 da equilibrium
 
Suvvia ARTT perchè dare degli sfigati.
Così affossi un ragionamento condivisibile e motivato passando con i tuoi soci dalla parte degli unici tenutari della scienza.
Ma se vi piace così tenetevi le vostre certezze...

27 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 10:22 da gastone rebuffatti
 
MA COSA VOLETE SALVARE UNA VALLE CHE NEMMENO ABITATE E CHE USATE PER I VOSTRI FINE SETTIMANA DA SFIGATI CITTADINI CHE NON SIETE ALTRO. FATE I ROMANTICI DELLA MONTAGNA E POI VENITE NELLA MIA VALLE CON LE VOSTRE CAZZO DI MACCHINE AD INQUINARE...QUANTI DI VOI SALGONO IN VALTELLINA IN TRENO???
PERCHE' NON VI MUOVETE A CAVALLO???
IL SIGNOR MERIZZI FA TANTO IL BOHEMIEN, MA POI SI FA SCORRAZZARE IN GIRO CON I CLIENTI CON TANTO D'ELICOTTERO (VISTO DI PERSONA). FATE PENA.
UN'ULTIMA COSA; MA LA VAL DI MELLO E' DI PROPRIETA' VOSTRA? A ME RISULTA CHE SIA PROPRIETà DEL DEMANIO, ERGO DI TUTTI, MEN CHE MENO DI VOI "STORICI" (MA COSA MI RAPPRESENTA).
SALVIAMO LA VAL DI MELLO DA VOI

28 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 12:26 da ARRT
 
Grandissimo !!!

29 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 14:15 da conte vlad
 
anche nella lontana transilvania è giunto forte il vostro grido contro trapani e spit! noi vampiri, signori della notte come voi siete signori della roccia e della purezza, da sempre trafitti con paletti di legno nel petto da volgari spittatori di cuori come il granito della valdimello è violato da mediocri trapani e fittoni, siamo al vostro fianco e mostriamo idealmente i canini insanguinati ai violatori dell'integrità della valle! tremi chi vuole bucare e incatenare le montagne, il conte vlad potrebbe coglierlo sul fatto e punirlo!
30 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 14:51 da ipse dixit
 
Ho sempre detestato quelli che vorrebbero insegnarti ad arrampicare, ad assicurare, dirti quello che va fatto e quello che no.
guida alpina?
31 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 17:51 da Free man
 
Non capisco questo finto ecologismo di Gastone....

La natura va preservata da tutti, l'hai detto tu la valle è di tutti, allora è Compito di Tutti fare tutto il possibile per preservarla....


(poi "cittadino" tienitelo per te...)
32 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 18:04 da Bonsai
 
l'"Arrampicatore della Valle"
Diventare "Arrampicatore della Valle" è difficilissimo, molti sognano questo traguardo ma pochi ce la fanno...
Una speciale commissione, presieduta dal "Consiglio dei Saggi degli Arrampicatori della Valle", esamina i candidati.
Bisogna essere alti, biondi (Ongaro non passa), possibilmente avere gli occhi azzurri, essere muscolosi, tecnicamente molto preparati e coraggiosi (Ongaro passa dopo nuova consultazione del Consiglio). Scremati gli utenti medi (amici del Vanuncini) e tutti coloro che commettono l'errore di inserire nel proprio curriculum anche una sola via a spit (tollerate solo quelle sopra il 7a) si passa alla prova pratica: una via in valle scelta a sorpresa dalla commissione (via opportunamente schiodata la sera avanti).
Il punteggio che il candidato ottiene è notevolmente accresciuto da: poco materiale per proteggersi (max 5 nuts misura piccola), scarpette da arrampicata di prima generazione (meglio se sfondate), un'imbragatura Troll di fabbricazione anteriore al 1980 (Masa, Merizzi e Miotti, da anni, traggono beneficio da una cospicua attività di noleggio di queste attrezzature), trovare la via bagnata. Volare è assai premiato (è pure concesso urlare "Geronimo!!" durante il volteggio).
Leggermente penalizzanti: trovare la via asciutta, utilizzare scarpette di nuova generazione, utilizzare gli scarponi.
Molto penalizzante: usare il trapano a batteria.
Superata la prova, il candidato dà il proprio consenso a subire un elettroshock seguito da uno specifico programma di ri-attrezzatura, no scusate di ri-educazione psicologica.
Vengono cancellati dal suo cervello i concetti: libertà, tranquillo, mediocre, spit, resina (anche di pino!), turismo, eco-compatibile, winnie-the-pooh.
Vengono inculcati nel suo cervello i concetti di: libertà, eccentrico o morte!, natura incontaminata, potente, issimo, cribbio. No all'uso dell'elicottero tranne rare eccezioni (cene in parete, avvicinamento alle vie, festa dell'alpeggio, camporella).
Quindi, amici, se avete intenzione di presentarvi alle selezioni preparatevi con cura!
Va beh, vi dò una dritta... alla commissione piacciono molto frasi come "meglio un giorno da leoni che 100 anni da pecora!". Sappiatevi regolare e ... auguroni!!!
Bonsai

33 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 19:36 da pietralcina's boys
 
come già contro don orione, don bosco e, last but not least, padre pio, ecco che la canea infedele si scaglia contro L'UOMO in odore di santità, malignando sulla possibilità che le piaghe sulle mani siano ferite autoinflitte (magari trasportando in quota un pesce spada - e non come cliente - o compiendo il santo atto di fracassare gli spit lasciando in loco i monconi a monito delle future generazioni ... come sullo spigolo vinci!)
ma noi crecenti (e non come direbbe un maligno creduloni) gridiamo a gran voce: SANTO SUBITO!SANTO SUBITO!
34 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 19:52 da cultura media
 
la natura è stata predisposta e DENATURATA per attività socialmente utili. natura o alcol?

35 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 20:11 da saletta
 
Beh io ci riprovo.
Se scopro un euro pubblico sull'ennesimo progetto del cazzo giuro che porto l'ente pubblico davanti alla corte dei conti.
altrimenti mi limito a passare con il flessibile e la cazzuolina per stuccare.

..meglio lasciare pulito dopo.
36 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 20:17 da porcino
 
Salve.
Sto assistendo con piacere al montare della polemica. Mi è piaciuto in particolare il commento del signor Gastone Rebuffone.
Vorrei solo dire a questo “local” e agli altri suoi simili che è grazie agli “sfigati” come noi che sono passati dall'età della pietra all'età dell'oro.
La valle non è solo del “demanio”.
È anche di certi signori che offrono polenta e funghi a prezzi da taglieggiatori, evadendo poi il fisco.
Signori i quali possiedono i terreni e i boschi della valle, funghi, mirtilli, achillea, ginepri compresi. Facendone scempio per lucro.
Signori i quali tagliano faggi secolari davanti alla loro baita per “farne focherello”.
Signori che costruiscono “magazzini” alti due piani.
Signori che si sarebbero venduti alle società delle centraline per dieci euro.
Signori che non ci vogliono fra i coglioni, a meno di portare soldi e poi via.
Signori che mettono il grasso sui sassi per divertirsi a vedere un ragazzo, magari, cadere.
Signori che girano, comunque, TUTTI con fuoristrada inquinanti anche loro con licenza di avere gratis “benzina agricola” in quanto proprietari di baite, agriturismi ecc.
E se non fosse per noi che teniamo alla VOSTRA Valle sareste solo lì a mangiare la vostra polenta. Insipida.
Auguri.
37 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 20:17 da neutrale
 
Ma com'è che il crapapelata Sor Pampurio e i suoi seguaci quando c'è da pigliare pei fondelli qualche "medio utente" lo cospargon di guano, ma quando qualcuno azzarda una bonaria replica umoristica diventan seriosi e incazzosetti!?
38 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 21:42 da 'ag...gus
 
...e vabbè..non ho resistito,leggi, leggi, leggi, rifletti e poi scrivi. Non mi alzo da terra se non vedo uno spit; se lo vedo mi porto a casa anche i miei gradelli, ma in sua assenza NON MI ALZO DA TERRA. Detto ciò mi dico; la valle è bella anche per quello, è così e se non te la puoi permettere ci stai lontano. Lontano o a terra; passeggi e guardi in alto con la testa, ma se non hai la testa adatta resti sul prato e guardi in su. Ed è comunque un posto fantistico che mi auguro resti sempre com'è. Vogliamo parlare del businnes dello spit e di ciò che gli ruota intorno? Non fa altrettanto schifo orami l'annuale invasione di più di mille cristiani che ammassati come bestie si accalcano per avere la maglietta e "la mappa" dei blocchi per un pugno di euro? Lodevole iniziativa, ma tolto il primo evento non era il caso di relegarla nei ricordi delle cose belle ma irripetibili, anzichè banalizzarla anno dopo anno con un invasione sempre più incontrollata e senz'altro fuori dalla pace e dalla (ormai un ricordo) serenità della Valle? Ok, scusate, sono fuori argomento, ci vorebbe un altro topics. Insomma, speriamo che nessuno pianti stì 4/5 cento spit a mo' di falesia, anche se per certo sarà già pronto l'esercito degli schiodatori!!
39 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 21:43 da deficlimber
 
Cari amici,
sono dipendente di una multinazionale del fumo, di cui per ovvi motivi non posso fare il nome. L'altro giorno, per caso, ho potuto mettere gli occhi su un dossier “riservato” in cui ho potuto scorgere, fra gli altri, i nomi di bob marley, pippo baudo e jacopone da tradate.
Non garantisco a questo punto per l'incolumità di chi legge, ma la cosa è di per se, oltre che disdicevole, anche piuttosto seria perché l'azienda ha forti collegamenti con la Svizzerandia e credo ci siano anche analoghi movimenti in quella nazione e sempre per quanto riguarda il Masino-Braglia (o Bregaglia?) più alcuni personaggi che non conosco, ma con qualifica di guida alpina e di ingegnere o geologo o pasticcere saranno a capo di un progetto di richiodatura completa di 5700 vie di Milano Bovisa e di Caronno Pertusella.
E se c'è il fumo, signori miei, di solito c'è anche l'arrosto!
Stiamo attenzione, è pericoloso!
40 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 23:08 da sandokan
 
E chi è sto saletta il cui nomignolo non compare in nessun motore di ricerca?
Trattandosi con tutta evidenza di un "utente medio" dovrebbe avere la decenza astenersi dal pronunciare alcunchè...
41 Inserito Lunedi 3 Dicembre 2007 alle 23:43 da claudius
 
…elicottero?!
Anch'io sono stato su e giù in elicottero con Jacopo! Cosa c'entra.
Jacopo era l'elicottero…
Ciao a tutti.
42 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 08:27 da gastone rebuffatti
 
Grazie porcino, senza di voi chissà cosa saremmo ora.
continuate a mangiare le vostre polveri sottili e a bruciare quantità industriali di petrolio...io continuo a tagliare alberi, tenendo puliti i boschi e l'aria....ecco il segreto della polenta.
rebuffatti non rebuffone....ignorante

43 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 08:34 da CLIMB BRIANZA
 
bella li jaco cazzo....non capisco xkè ti danno addosso co ste pippe dell elicottero. non è il problema se usi l'elicottero per lavoro o per svago minchia, per noi sei sempre il nostro Dio.
io vengo in valle con un suv perchè me lo posso permettere e è 4x4. invidiosi di merda
sti rompicazzo di local non capiscono che siamo noi la val di mello???
vai così sempre che sei il migliore.
44 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 09:05 da roby di Milano
 
bravo porcino... cos'è tutto questo accanimento verso gli "sfigati" cittadini che fanno molto comodo all'economia locale ma che danno fastidio due minuti dopo avere lasciato "l'obolo" in questione? Se qui c'è qualcuno che ama la valle sul serio quelli siamo noi (e tra parentesi noi non spittiamo).
45 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 09:18 da il mélat
 
IO CHIUDEREI LA STRADA A COLICO.
46 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 09:23 da ul caspoch
 
MA A CHI CAZZO CREDETE CHE LE SERVANO LE CENTRALINE IN VAL DI MELLO????????
PER FARVI GIRARE LA VOSTRA FOTTUTA METROPOLITANA E PER LE VOSTRE STUPENDE FABBRICHE E PER ILLUMINARE LA VOSTRA AMATA CITTA'.
IL 75% DELL'ENERGIA PRODOTTA IN VALTELLINA VE LA SUCCHIATE VOI.... CONSUMATE MENO - INQUINATE MENO = MENO CENTRALINE.
SVEGLIATEVIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
47 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 10:53 da Potter
 
uuuaauu! che elevatura!
48 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 11:24 da Selvaregh
 
la strada va chiusa a colico e su questo siam d'accordo.

ma non vi sembrano un po troppo tutti gli insulti che si stanno tirando insieme per un argomento che poi non centra nulla con quello che scriviamo?

49 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 14:36 da Mario Colombo
 
Buongiorno a tutti, io sono un signore di 50 anni che vive nel varesotto e che appena può va in valtellina a sciare usando gli impianti di risalita e tutti i servizi ad essi connessi. La valtellina la sfrutto anche d'estate per fare del buon trekking e non mi sembra che fare qualche buco nella roccia possa pregiudicarne la bellezza.
state facendo una polemica inutile, quando poi vi è passato sotto il naso il progetto per la nuova SS38. Andatevelo a vedere; quello si che è abominevole, e per quello non muovete un dito....io sinceramente non capisco
Abbassate un po' i toni e alzate il livello basso di questo sito.

un'ultima cosa:
un dominio + uno spazio web costa meno di 100 euro all'anno.
perchè mai dovrei sostenere il sito valdimello.it?????
Cordialità
Mario

50 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 14:44 da aldo gervasoni
 
bello....fate i paladini dElla salvaguardia dell'ambiente e poi ospitate pubblicità della CHEVROLET
FATE PENA....dovrebbero piantarveli intesta i chiodi...quelli da ghiaccio però
51 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 16:03 da jacopo
 
Spittare non spittare….
È una scelta che non c’entra nulla con l’ecologia (i problemi ambientali hanno ben altra valenza) nè con le severe etiche storiche: è tutt’al più una scelta di qualità.
Una scelta di qualità che ben si identifica (ovviamente a mio parere ma siamo in molti a pensarla così) con lo straordinario scenario che si apre nella Val di Mello.

Per l’aspetto ambientale, non ho difficoltà a raccontare quanto ci siamo battuti per salvare la Valle da progetti disastrosi, centraline, strade, edifici completamente abusivi ecc… e quanto, (permettetemi di ringraziare tutti quelli che hanno lavorato gratuitamente in redazione) questo Sito sia stato importante per vincere queste battaglie.

Infine, i riferimenti personale: ..hai usato l’elicottero… hai raccolto un cristallo ecc…si, sono tutti veri, anzi probabilmente ho fatto anche di peggio
Con cordialità
Jacopo


52 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 16:15 da malignetto
 
ahi!!!fiumi di bile e di seghe mentali!
alluvioni di stronzateeeeee!!!
attenti che vi sommergete nella vostra stessa boria!!!
ma guardate che se ci mettete gli spit poi vi divertite di più...è più bello!
e poi quanto purismo per nulla...una bella giornata a scalare su immacolate placche poi tutti in fila in coda con i vostri macchinoni puzzoni...

53 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 16:21 da maria goretti
 
Che aplomb, qual moderazione, che abbassamento di toni..
Hanno ragione i petralcina's boys: SANTO SUBITO!
54 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 16:45 da mah
 
Ho letto il sig. Saletta indignato di fronte all'eventuale intervento pubblico in Val di Mello.
Ma perchè Val di Mello no e in quota sì?
Mi risulta che con intervento totalmente pubblico una nota e muscolata guida locale abbia mitragliato la scorsa estate con centinaia di fix l'intero circo dell'alto Masino, uccidendo, a mio parere definitivamente, le classiche vicine presenti (nel senso che ora nessuno le farà più....e van sugli spit).


55 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 17:07 da ARRT
 
Solo Buddha era riuscito a generare un fermento cosi in un sito di bassa qualita' come questo...
Mi e' sfuggito qualcosa o e' stato toccato un altro nervo scoperto ? Dov'e' o chi e' il problema ? L'elicotterista ? Il sito ? I Milanesi ?


56 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 17:49 da zapping
 
E infatti sul più bello il blog dedicato al Buddha venne misteriosamente bloccato. Mi auguro che ciò non avvenga ora che l'affare si ingrossa.
57 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 19:10 da Selvaregh
 
Purtroppo c'è gente che non vuole ragionare da ambo le parti.
Un po più di rispetto dovrebbero averlo sicuramente i frequentatori della domenica. Quelli che fan chiasso sporcano, e inquinano.

La minoranza della Gente che arrampica, non fa danno a nessuno, in quanto è sicuramente più rispettosa dell'Ambiente, della Natura e dei Locals.

Ora, bisogna per forza continuare l'argomento dandosi merda uno dell'altro, oppure si può discutere in maniera più costruttiva?

Guido Pedretti
58 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 20:18 da ARRT
 
Caro zapping ti faccio notare che l'articolo sul Buddha e' ancora disponibile sul sito e ancora commentabile....
Una cosa che proprio non e' imputabile a un sito di bassa qualita' come questo e' quello di fare censura.

59 Inserito Martedi 4 Dicembre 2007 alle 21:49 da peacekeeping
 
finalmente pare che la polemica urlata e il disprezzo per chi non la pensa come noi stiano scemando e ad essi stiano subentrando senso di responsabilità e moderazione, ed anche un po' di autoironia e di autocritica --- speriamo che il dibattito vada avanti con toni sempre più tranquilli e sereni e che alla fine si possa porre fine alla guerra CHIODO - SCHIODO (intanto le compagnie elettriche TUBANO e gli speculatori STRADANO E VILLANO) con un onorevole e giusto compromesso --- quanto poi all'opportunità di evitare "scontri di civiltà" tra città e valle credo sia superfluo ricordare che einstein a chi gli chiedeva a che razza appartenesse rispose UMANA? e noi vogliamo metterci a litigare fra valligiani e cittadini? fra valtellinesi e trancolichini? buon natale a tutti, forse un po' in anticipo, ma valido anche fra 21 giorni! e visto che è stato citato il buddha, proviamo a ricordarci il suo messaggio, ogni tanto, quando ci prende il sacro fuoco della guerra più o meno santa!
60 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 08:34 da un local
 
giusto... basta farci la guerra. La valle (e il mondo) è un bene collettivo. Basta usare un po di buon senso e si possono fare cose grandiose. CHIODO-SCHIODO la moderazione... che prevalga l'intuito dell'armonia.

buon natale a valligiani e cittadini
Ps.
e mi raccomando se facciamo merenda sui prati portiamoci via le nostre schifezze

grazie a tutti
61 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 08:52 da boh
 
Oddio, inizia la classica fase patetica....ma chiudetelo sto sito del cazzo che non serve a nulla, solo ai perditempo come voi bla bla bla bla

62 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 09:58 da eva cantarella
 
caro boh, c'è nella tua frase da VIR (sarebbe l'uomo vero in latino) una piccola imprecisione culturale che ne mina la forza comunicativa e ne inficia in parte (in parte, solo in parte!) la devastante e illuminante potenza: l'età (che d'ora innanzi in tuo onore chiameremo fase) classica è l'ètà dell'eroismo, del nobile gesto (quei ladroni dei francesi hanno poi coniato l'espressione beau geste e gary cooper ( non mini cooper, mi raccomando) ci ha pure fatto un film sulla legione straniera ( che non erano i rom accampati nelle banlieau di parigi ), non del patetismo !!!! perchè patetismo è piagnucolare in modo affettato ( non si parla di prosciutto o di salame ) e volto a provocare pianto tipico del lamentoso --- Dio mio, quanto ho parlato (BLA BLA BLA BLA ) --- mi scuserai comunque, sai è difficile possedere l'incisività tagliente del tuo pensiero e della tua parola --- ah, come avrei voluto conoscerti quando ero giovane !!!!!!!!
63 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 11:24 da ERMANNO
 
ARRAMPICARE DEVE RESTARE UN DIVERTIMENTO.
SOSTENGO MARIO ECHI COME LUI AMA QUEST'ARTE
SOGNATORI A CASA SVEGLIATEVI!!
64 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 11:59 da andrin
 
divertimento?soganatori a casa sveglitevi?se ritieni che arrampicare sia un arte, allora dovresti prendere la monografia di alp su yosemite,e leggerti l'articolo scritto da jim bridwell impareresti qualcosa.
e ricorda che l'arrampicata non è per tutti.
65 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 12:13 da ERMANNO
 
CARO ANDRIN NON VADO A LEGGERE UN BEL NIENTE.
COSA NE SAI TU DI COSA DEVO IMPARARE!
ricorda che l'arrampicata non è per tutti PUO' STARCI MA NON DEVE ESSERE QUESTO IL PUNTO DI PARTENZA.

66 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 12:24 da ANDRIN
 
e fai male...cortesemente se spiegassi un pò meglio il punto di partenza e quello di arrivo non sarebbe una cattiva cosa.
67 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 12:34 da ERMANNO
 
NON CREDO CHE TU POSSA CAPIRE E NON VOGLIO NEMMENO CERCARE DI FARLO. BUONE ARRAMPICATE
68 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 12:39 da tullio de piscopo
 
Noto che nessuno più tambureggia o meglio martella i sapienti.
Finiti gli argomenti?

69 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 12:46 da ERMANNO
 

Noto che nessuno più tambureggia o meglio martella i sapienti.
Finiti gli argomenti?


COSA INTENDI DIRE? GRAZIE
70 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 14:01 da andrin
 
ermanno sei iscritto al cai?
71 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 14:18 da ERMANNO
 
se sei curioso si
72 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 14:31 da ANDRIN
 
ora mi è tutto un pò piu' chiaro,lo avevo intuito.
dimenticavo , buone arrampicate anche a te.......
73 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 14:39 da ERMANNO
 
MA COSA CENTRA IL CAI ADESSO VEDETE CHE PROPRIO NON CI SIAMO
ELASTICITA' CHIEDO FORSE TROPPO?
FORSE SI. TI DO RAGIONE E NON SE NE PARLI PIU' ADDIO
74 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 15:14 da 333
 
Essere presi di mira a volte può essere spiacevole.

MA CI SI RIFERISCE A QUALCUNO IN PARTICOLARE?
75 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 15:25 da 333
 
BELLA VIGNETTA MA MAGARI NON AVETE LE PALLE DI ESPORVI!!!HA HA HA
76 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 17:13 da Paolino di sondrio
 
dai che in fondo vogliamo tutti la stessa cosa...
77 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 17:14 da alberto (colico)
 
Sì... la ...
78 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 18:06 da enrico maria papes dei giganti
 
mettete dei fiori nei vostri computer
perchè non vogliamo più nel sito
messaggi di offesa
ma parole di pace
che gonfino il petto
d'amore per la valle
la valleee ...

sanremo ... quando si usavano ancora cunei di legno e chiodi (corde del 12 - 13 della prima era post canapa!)
era una gran canzone con un gran messaggio - non era male neanche tema - e visto che si cantava in coro, si potrebbe fare uno sforzo e provare a riviverne lo spirito ...





79 Inserito Mercoledi 5 Dicembre 2007 alle 23:15 da street's games
 
altro che spitto non spitto ... fatevi un giretto su questo sito e buon divertimento (consigliabile un grappettino prima, durante e dopo)
http://it.youtube.com/watch?v=wmjNE9RG0T0
80 Inserito Giovedi 6 Dicembre 2007 alle 09:14 da giorgione
 
Bell'iniziativa lo street boulder; dovrebbero organizzarne una ogni sabato e domenica....così ve ne restate nella vostra bella milano....

81 Inserito Giovedi 6 Dicembre 2007 alle 09:29 da carla martini
 
salve, sono una ricercatrice, biologo ambientale, della regione lombardia e vi volevo comunicare che, a fronte di uno studio quinquennale effettuato sulla fauna locale (comprensorio val masino val di mello), è stata riscontrata nei polmoni degli animali stessi, una aumento sostanziale di concentrazioni di polveri sottili, causata dal crescente flusso di autoveicoli che si recano in queste valli.
Però c'è un'altro dato ancor più preoccupante. Negli stessi animali vi è stata riscontrata una concentrazione massiccia di MgCO3 (carbonato di magnesio), che pare stia causando grossi scompensi renali agli ungulati in esame.
lo studio ha rivelato che questo carbonato viene usato dalle persone che svolgono attività di alpinismo e che, a fronte di questo, la regione lombardia, ha in esame la possibilità di vietarne l'utilizzo.
Questo mi sembra un progetto molto più concreto per salvaguardare il territorio; più della polemica ingenerata finora.
dott.ssa Martini
82 Inserito Giovedi 6 Dicembre 2007 alle 10:23 da ANNA
 
In riferimento all'intevento della ricercartice mi chiedevo se non e' veramente questa la minaccia piu' dannosa dalla quale la Val di Mello deve tutelarsi;pensavo nel mio piccolo di monitorare ove possibile con delle telecamere gli attacchi piu' rappresentativi della valle pizzicando cosi' l'eventuale climber con le mani nella farina.
Si potrebbe attivare un servizio di volontari (in particolar modo sensibilizzerei i sostenitiri piu' accaniti sicuranmente volenterosi)che anche attraverso elicotteri possano appunto bloccare tempestivamente il pericoloso utente e multarlo con salate multe.
Cosa ne pensate?
Grazie
83 Inserito Giovedi 6 Dicembre 2007 alle 10:36 da Selvaregh
 
Si e la prossima volta mettiamo pure dei "bancomat" alla base delle vie uno inserisce il suo codice fiscale e se la luce è ossa non può salire.....

Ma da dove arrivano certe idee?!?!?
Lo studio sugli ungulati non centra ora, e soprtattutto (occupandomi anche io di fauna alpina) mi sembra del tutto improbabile lo scompenso renale causato da carbonato di Mg.

Poi il problema non erano mica gli Spit?????

Guido Pedretti
84 Inserito Giovedi 6 Dicembre 2007 alle 14:31 da ano
 
tutto tace in questa valle di spit!
85 Inserito Giovedi 6 Dicembre 2007 alle 16:06 da figlio (adottivo) di goldrake
 
presto scatenerò le mie armi spaziali (dalle lame rotanti di mio padre sono state generate le temibili frese spazzaspit) contro gli orrori metallici che recano oltraggio al grande masso che, a nord del sentiero di accesso, fa da sentinella al sasso di remenno (spit a go go e rinvii lasciati in loco) --- poi con la schiuma autoindurente tapperò le prese scavate da figuri irrispettosi (magari gli stessi che protestano per gli spit sulle vie per loro facili) goldrakeee, avanti!!!!!!


86 Inserito Giovedi 6 Dicembre 2007 alle 16:16 da Er Rock
 
Buongiorno a tutti,
sono un chiodatore di falesie, non lo faccio di mestiere ma per diletto, mi piace chiodare nuovi posti dove la gente va a scalare.
Visto che dalle vostre parti gli spit non sono bene accetti mi chiedevo se potevo svitare un po di piastrine per poi riutilizzarle nelle falesie che sto chiodando ?? Non temete sono fuori dai confini Valtellinesi.
Prima di spaccare a martellate vi prego di contattarmi, provvedero' io a rimuovere gli spit riciclandoli !!
Vi lascio il mio recapito e-mail: er-rock@gmail.com

Grazie a tutti !!
Er Rock
87 Inserito Giovedi 6 Dicembre 2007 alle 16:29 da giovane Skywalker
 
AL figlio (adottivo) di goldrake:
Con il potere avuto da LORD ...... vorrei partecipare anch'io.........
88 Inserito Giovedi 6 Dicembre 2007 alle 18:57 da figlio (adottivo) di goldrake
 
giovane skywalker, sento la forza potente in te ... insieme batteremo il lato oscuro della roccia e annienteremo i sith, i cloni e le forze imperiali - gli spit non resisteranno alla tua spada laser e alle mie frese rotanti!
89 Inserito Giovedi 6 Dicembre 2007 alle 19:08 da ungulato intossicato
 
help, ho letto la faccenda dell'mgc03 - 81 e sono preoccupatissimo ... c'è qualcuno che ha amici in america e mi può aiutare ad arrivare dal dottor house? per favore, non proponetemi i dottori di er, da quando manca george cloney non sono più al top! una strusciata di corna, un barrito ( dio mio, un barrito e non un bramito! l'mgc03 danneggia anche le cellule vocali!!!!!!!!) e un grazie
90 Inserito Venerdi 7 Dicembre 2007 alle 20:57 da Marco
 
Io in val di mello non vado ad arrampicare perchè non mi va di rischiare 20-30mt di corda senza un chiodo/spit.

Non sono a favore delle chiodature barbare ma un minimo di sicurezza ci vuole. E non dipende dal fatto di essere bravi o meno perchè tutti possono cadere (guide comprese)

Ne vale la pena rischiare la vita su vie protette solo a friend e nut?
91 Inserito Venerdi 7 Dicembre 2007 alle 21:19 da homo sapiens
 
troppo saggio - e direi definitivo nella sua limpidezza - l'intervento di marco ... si può completare invitando a riflettere sugli esiti di una caduta che credo tutti abbiano ben presenti ( assistere a un volo di 30 e più metri con successivo dramma immediato durante le operazioni di soccorso e conseguenze di tetraplegia è cosa orribile, ma molto molto istruttiva e in grado di far passare a chi ha un po' di buon senso il gusto del rischio per il rischio ) ... speriamo che nessuno inviti marco il saggio a restare a casa se non ha le palle per rischiare: se qualcuno lo facesse, beh speriamo non abbia a pentirsi delle sue parole per fatti gravi accaduti a lui o agli amici: Anche i migliori se ne vanno ( e credo che gervasutti o barberis, per citare due signori mica male, se ne sono andati per una fesseria ) dunque perchè combattere il buon senso e la sicurezza? bravo marco, assennato, pacato e attento! auguri di buona fine e miglior inizio a tutti e ricordiamoci che una gamba fracassata stronca la carriera - e non solo quella - anche ai superman dell'8c. quanto poi a chi le soste le spezza, beh se qualcuno si facesse male per questo penso che non dormirebbe più la notte (ammesso che l'autoesaltazione e l'orgoglio non gli abbiano annebiato il cervello del tutto!)
92 Inserito Venerdi 7 Dicembre 2007 alle 21:52 da homo sapiens sapiens
 
Caro Sapiens quanto banalità...
ma ci credi veramente in quel che dici??
hai mai guardato alle casistiche di incidenti in montagna?
ti sei mai chiesto come mai sono così alte in zone come Finale Ligure dove ci sono più spit che appigli??
Lo sai che in Val di Mello in 35 anni ci sono stati solo 2 incidenti mortali di cui una su una via a spit?
e poi, chi ama la spitclimbing vada ad Arco, in Val Sassina, in Grigna ecc... ma perchè deve mettere anche il naso nelle pochissime vie non spittate delle Alpi??
Infine gli unici tragici incidenti con tetraplegia sono avvenuti al Sasso Remenno Parete sud (spit ogni 2 metri) e nella palestra artificiale nella Casa delle Guide a Cataeggio.
Se vuoi dare una buona dritta, la sicurezza mai trovarla in un chiodo ma dentro di se.




93 Inserito Venerdi 7 Dicembre 2007 alle 22:56 da homo sapiens
 
beh, evitare di "epitetare" gli interventi altrui - specie quelli corretti per tono e per nulla aggressivi - con aggettivi ed espressioni ironico commiserative che sanno un po' si "signor so tutto io" dovrebbe essere una buona regola, non credi hss? tutte le opinioni sono degne di rispetto, discutibili fin che vuoi, ma credo andrebbero evitati toni da predellino dell'auto e fondazione di un nuovo partito o da ordigno fine del mondo - quello del film "il dottor stranamore" - che hanno caratterizzato molti (troppi?) interventi. quelle che a te sembrano banalità magari non lo sono: rifletti un attimo e considera il numero dei frequentatori in rapporto agli incidenti, non il valore assoluto! quanto alla sicurezza, ahimè, da tempo ho fatto mio il motto cartesiano cogito ergo sum sostituendo al cogito un bel DUBITO ... l'unica certezza assoluta, nella vita, è che una volta nati prima o poi si muore, no? e non credo valga la pena di anticipare l'evento per una sosta in più o in meno ... considera poi il fatto che gli spit e le soste si possono anche non usare e che lungo le vie storiche "fioriscono" chiodi vetusti e fettucce logore ... non so con quanto profitto per puristi e non! buona fine serata e - anche se un po' freddo - buon granito (freddo, ma in questi giorni ottimo per aderenza) ... e adesso mancano gli interventi dell'homo abilis e perchè non del buon vecchio uomo di neanderthal --- lucy e gli antropoidi originari per stasera li lasciamo a nanna!
94 Inserito Venerdi 7 Dicembre 2007 alle 23:45 da Marco
 
La gente che ci lascia le penne a sasso remenno o finale è solo per distrazione o perchè non è capace di legarsi

Poi non si può paragonare la frequentazione delle pareti in val di mello con altre pareti spittate

Io sto solo dicendo che in caso di volo avere un bel chiodo resinato ogni tanto e una sosta sicura può salvarti la vita

Marco
95 Inserito Sabato 8 Dicembre 2007 alle 10:23 da Luca Biagini
 
Marco, quello che dici é vero, ma riguarda solo un tipo di arrampicata -quello che si pratica su terreno sportivo- che non é l'unico possibile. Esiste però anche l'arrampicata su "terreno d'avventura" e questa é praticata con grande piacere ed in sicurezza da moltissime persone (basta guardare le code su Kundalini in una qualsiasi giornata di sole).
Ricordiamoci che arrampicare é una libera scelta e non dobbiamo per forza salire ovunque. Quelle poche vie "naturali" (15 o 20 al massimo) che vengono precluse a chi non sa arrampicare senza spit vengono bilanciate in maniera spropositata dalle decine e decine di vie a spit presenti in tutta la Val Masino.
A mio parere il discorso non é più spit si o spit no. Lo spit esiste da trent'anni e lo usiamo tutti. Esiste una miriade di vie a spit, alcune bellissime, ovunque.
E' tempo ormai di rendersi conto che il suo uso indiscriminato sta cancellando inesorabilmente il terreno d'avventura "dietro casa".
Il discorso é ormai sul piano: "vogliamo tenerci o no la possibilità di scegliere?"
Nelle Alpi Centro-occidentali é sempre più difficile poter scegliere. Rimangono le Dolomiti come ultima oasi.
Dalle tue parole riguardo a nuts e friends mi pare di capire (ma potrei sbagliare) una conoscenza non approfondita della materia. Prova ad approfondirla con qualcuno che la conosce bene e sono sicuro che capirai le parole di chi dice: "Per favore, quelle poche vie naturali che sopravvivono "miracolosamente" in Val di Mello, lasciamole così come sono".
Buona arrampicata a tutti.
96 Inserito Sabato 8 Dicembre 2007 alle 18:11 da Homo erectus
 
E così il nostro Biagini (guida alpina) si è fatto promozione!!!!
97 Inserito Sabato 8 Dicembre 2007 alle 20:06 da pitecantropo
 
voglio dire anch'io la mia: no alla pietra focale (bastano i fulmini) no alle case (meglio le caverne) no alle barche (bastano i tronchi scavati) --- devo smettere, ho un dinosauro (sopravvissuto all'asteroide e inc...atissimo) alla soglia dell'antro --- ah avessi un arco invece del palo aguzzo!
ps amici di vdm.it attenti, l'asteroide di cui parlo non è quello del precipizio, non vorrei che vi offendeste o sentiste sminuiti, ma è un altro !!!!
98 Inserito Domenica 9 Dicembre 2007 alle 00:07 da sicurezza
 

PASSA LA VOGLIA DI SCHERZARE, DI PROVOCARE, DI RISENTIRSI O DI PONTIFICARE, SI TACE E SI MEDITA: LA SICUREZZA NON E' MAI TROPPA ...

Legati insieme, il primo è inciampato in una radice
e ha trascinato l'altro in un volo di 150 metri
Tragedia in montagna
due alpinisti morti nel lecchese
Dall'inizio dell'anno sono quattordici i morti nella zona. Non hanno influito le condizioni meteo

<B>Tragedia in montagna<br>due alpinisti morti nel lecchese</B>

Un recupero in montagna da parte del soccorso alpino
LECCO - Tragedia alpinistica oggi sulla parete Antimeridale nel gruppo del monte San Martino, sopra l'abitato di Lecco. Due alpinisti di Varese, F.D.B, 55 anni di Varese e A.F., 67 di Malnate, sono morti precipitando da una delle pareti della montagna in uno strapiombo di centinaia di metri. Dato l'allarme, sono stati mobilitati l'elisoccorso e squadre del Soccorso Alpino di Lecco, oltre alla squadra di soccorso alpino dei Carabinieri del comando provinciale di Lecco.

L'allarme alla centrale operativa del 118 è giunto alle 14, e subito sono state inviate sul posto le squadre di soccorritori con l'elisoccorso della base di Erba (Como) e i vigili del fuoco. Molto complesse le operazioni di recupero, al termine delle quali il medico ha constatato il decesso degli alpinisti, precipitati per oltre 150 metri.

Tutta colpa, secondo le ricostruzioni, di una radice. I due alpinisti avevano ormai concluso la salita della parete Antimedale lungo la via Chiappa, sul monte San Martino, quando uno uno dei due alpinisti ha messo il piede su una radice che si è spezzata e si è trascinato dietro il compagno di scalate.

Le salme sono state trasportate a valle via terra dai volontari del Soccorso alpino per un centinaio di metri, poi sono state recuperate dall'elicottero e trasportate alla camera mortuaria dell'ospedale di Lecco, a disposizione del magistrato di turno alla Procura di Lecco.

L'allarme al Soccorso alpino era giunto verso le 14 da un alpinista di Severo (Milano) testimone dell'accaduto. Le operazioni di recupero si sono concluse attorno alle 15.30. Sull'accaduto sono in corso ulteriori accertamenti da parte dei carabinieri della squadra di soccorso alpino ma le condizioni meteo, buone, non sembrano aver influito sull'incidente.

Dall'inizio dell'anno nel lecchese sono morti 14 alpinisti. Prima di oggi, la giornata più tragica era stata quella del 4 marzo, quando tre comaschi erano morti precipitando dal monte San Vittore, in una zona poco distante dall'Antimedale.

(8 dicembre 2007)
99 Inserito Domenica 9 Dicembre 2007 alle 13:41 da ARRT
 
Antimedale:

- Tutte le vie sono state spittate
- Tutte le vie hanno soste robuste
- Tutte le soste permettono di calarsi

Ristrutturazione avvenuta grazie al progetto sicurezza in montagna finanziato dalla Regione Lombardia nel 2002.
Il luogo e' stato predisposto per ripetizioni sistematiche, niente e' stato lasciato al caso.
Il destino pero' se ne e' infischiato e i due poveretti sono morti a prescindere da gli spit....
Quanto dovranno essere ingabbiate le montagne prima di capire che le cose capitano perche' devono capitare a prescindere dalla volonta' umana ??
Ricordate il grande Tarcisio Fazzini, grandissimo della scalata in Val di Mello.... Sapete che fine ha fatto quel poveretto ??
E il grandissimo Emilio Comici sapete com'e' morto ?
Informatevi e scoprirete che il fato non e' scritto dagli uomini.
100 Inserito Domenica 9 Dicembre 2007 alle 14:21 da Rheinard
 
Purtroppo l'ennesimo incidente a dimostrare che lo spit non porta sicurezza, anzi: il luogo dell'incidente é una delle aree più attrezzate della Lombardia, oggetto qualche anno fa di una "rivalorizzazione" con intervento pubblico denominata proprio "Progetto sicurezza" - PROGETTO SISTEMAZIONE ITINERARI ALPINISTICI GRIGNA MERIDIONALE E CORNO MEDALE .

http://larioclimb.paolo-sonja.net/bacheca/cmlo_grigne_medale.html#medaleantimedale

E' proprio il caso di meditare...
che arrampicare é sempre mettersi in una situazione di potenziale pericolo,
che possiamo spittare tutto, ma gli incidenti non finiranno,
che, anzi, lo spit venduto come portatore di sicurezza falsa la nostra percezione del pericolo, esponendoci a situazioni di rischio

"Non bisogna mai dimenticare che scalare significa mettersi in pericolo."
cit. R.Messner

101 Inserito Domenica 9 Dicembre 2007 alle 17:59 da paolP
 
Cribbio che fuoco incrociato....
Inciampare in una radice è assolutamente umano, come pestare una cacca in un giardino pubblico di Milano.
Come mai, l'efficacissimo Soccorso Alpino non ha pensato di estirpare le radici da tutte le Grigne?

102 Inserito Domenica 9 Dicembre 2007 alle 19:12 da Selvaregh
 
Che pessimo gusto citare le guide per questi fatti...

Gli spit non portano sicurezza....ognuno di noi se la porta dentro...
Come il falegname che dopo mille volte che taglia con il nastro ci lascia le dita...così noi dobbiamo fare quando siamo in montagna.
Niente eccessi di sicurezza, niente distrazioni, purtroppo.
La spensieratezza del girovagar per le splendide Valli dei nostri monti siano essi lecchesi o comaschi, valtellinesi o bergamaschi, si scontra con la dura legge della realtà dove purtroppo può lasciarci le penne il più bravo alpinista come il più sprovveduto dei turisti.

Pace a tute le vittime dei monti....
103 Inserito Lunedi 10 Dicembre 2007 alle 15:46 da giovane skywalker
 
PAROLE SANTE
PAROLE SANTE
PAROLE SANTE
PAROLE SANTE
PAROLE SANTE
PAROLE SANTE
PAROLE SANTE
PAROLE SANTE
PAROLE SANTE, E GIA' CHE CI SIAMO FACCIAMO SANTO ANCHE TE.
104 Inserito Lunedi 10 Dicembre 2007 alle 18:42 da lord chesterfeld
 
Gentile ARTT, ma i suoi contributi son farina del suo sacco o è il ventriloquo di qualcuno?
E poi basta con questi slogan. Abbiam capito:
spit=insicurezza
valle=straordinaria, monumentale
utenti medi=coglioni
pochi eletti=infallibili
ecc ecc
Per una volta scendete da questa estrema superficialità e analizzate le cose se non in modo scientifico almeno con un po' di ragionevole buon senso.
Esistono innumerevoli casi uguali e contrari ai tuoi esempi...
E poi cautela impone che prima di commentar qualsivoglia incidente occorrerebbe esserne testimoni diretti o quasi....
105 Inserito Lunedi 10 Dicembre 2007 alle 19:10 da guglielmo da baskerville
 
l'arte del sillogismo può essere fuorviante, a volte

a - l'incidente è accaduto su una parete spittata
b - se la parete fosse stata sicura non ci sarebbe stato l'incidente
c - le pareti spittate sono insicure
d (estensione di c) - meglio evitare gli spit per non avere incidenti ( d non fa parte del sillogismo, è una mia aggiunta desunta dalle affermazioni di reinhard e salvaregh, che qui saluto e cui auguro ottime arrampicate)

il buon vecchio aristotele dimostrò senza problemi la pericolosità di questo sillogismo ...

comunque spit o non spit la forza di gravità c'è e non vuole sentire ragioni ... ma alla fin fine non pensate che soste sicure - SOLO SOSTE, magari con un solo anello da rinforzare con un camalot o un nut - sarebbero poi una tragedia etico ambientale? e non un onesto compromesso? fra l'altro nessuno imporrebbe il loro uso, anzi credo che la pulizia di chiodi e fettucce oggi in loco darebbero ai puristi del nut e del camalot maggior soddisfazione e sicurezza?
auguri di buona fine e miglior inizio a tutti ... e un pensiero anche a chi sul medale ha salutato la vita e lasciato le famiglie a trascorrere il peggior - credo io - natale della vita.
106 Inserito Lunedi 10 Dicembre 2007 alle 19:44 da drogatodimello
 
Al di là dell'aspetto tecnico, quello che pare dia un fastidio tremendo, è la Val di Mello non omologata alle altre aree di arrampicata.
Ma come scrivono, osate avventurarsi sulle roccia senza trapano?
Senza aver previsto un lavoro di geotecnica con spit e resine?
Capisco che questo aspetto posa dar fastidio ai professionisti del trapano che vedono allontanarsi la possibilità di un facile guadagno...
Ma agli altri che problemi hanno??
Non ci sono abbastanza aree dedicate alla spitclimbimg?
Devono per forza venire anche in Val di Mello?
E per far cosa?
Kundalini, Luna Nascente, Oceano?
Ma il fascino di queste salite sta proprio nell'essere naturali e sono mille miglia lontane dallo spitclimbing.
Certo vedere che la maggior parte dei vecchi climber pensa che l'arrampicata attuale possa esistere solo sulle pareti opportunamente attrezzate, da profonda tristezza.

107 Inserito Lunedi 10 Dicembre 2007 alle 20:28 da cusco
 
Con la richiodatura delle vie classiche in Valle si otterrebbe la banalizzazione di molti itinerari (e dell’ impresa dei loro primi salitori) e quindi un forte aumento della loro frequentazione con dipendente aumento di incidenti...infatti, come è successo nel lecchese, molte persone si sentirebbero all’altezza fisica e tecnica delle vie senza avere l’altezza mentale e la cultura dei luoghi necessaria per affrontare, vivere e sopratutto capire cosa stanno scalando.
Se prendiamo come esempio l’attrezzatura della normale al Cervino possiamo ricordare che un paio di anni fa (mi pare) si sono ritrovati in 10 bloccati dal tempo al rifugio Carrel senza poter scendere o salire...al loro rientro si scoprì che nessuno di questi aveva neanche guardato le previsioni.Ora questi fricchettoni avrebbero anche solo concepito l’idea di affrontare una montagna simile senza le fisse? E invece se qualcuno l’avesse salita senza non sarebbe stato immensamente più felice?
Inoltre io dal canto mio preferisco guardare con timore una via che non posso salire piuttosto che questa venga addolcita e che io riesca a salirla senza problemi.
In molti voi avete manifestato il sentimento contrario che era però prevedibile poiché è testimone della mentalità moderna dominante:l’importante della vita è il risultato, chi se ne frega di come ci arrivo (Match Point...Allen), io vivo la mia vita tranquillo, felice senza dar fastidio a nessuno e senza che gli altri lo diano a me(Nichilismo) .
Qui si sta dimenticando la dimensione a parte dal resto del mondo in cui si entra quando si è a contatto con una limpida e pulita fessura di granito lontani da ogni casino e con addosso la tensione della via che non ti permette di pensare alla quotidianità per un giorno intero.
Certo..c’è chi considera l’arrampicata un puro hobby o svago...padronissimi ma non su vie concepite con una mentalità diversa...l’arrampicata è bella perché è varia e non teorizzabile o riconducibile sotto un unica definizione...cosa che state cercando di fare con questo splendido e libero scambio di opinioni incondizionate.
Infatti lo spit è effettivamente un evoluzione, ma usato nella maniera corretta:rispettando chi ha arrampicato prima; poi ognuno è libero di usarlo come preferisce, ma qui, tutti danno addosso a Merizzi o che so io appellandosi a cose che non c’entrano, mentre nessuno apre gli occhi sul giro di soldi che c’è dietro a questi spit in Valle....
Secondo me la via manifesto dell’evoluzione dello spit potrebbe essere Piedi di piombo (di più non è mi ancora stato concesso di fare)che anche se liberamente aperta dall’alto senza restrizioni, presenta una media di circa uno spit a tiro piantato proprio dove non si poteva fare altro e a una distanza tale da rendere l’arrampicata viva ma non pericolosa...se poi gli autori avessero deciso di renderla tale nessuno avrebbe dovuto dire niente ma zitto zitto prepararsi per farla oppure limitarsi a sognarla (e in questo non c’è nulla di male...anzi) e se qualcuno l’avesse toccata si sarebbe dovuto rifiutare di salirla e incazzarsi come una bestia per il sogno rovinato.
Detto tutto ciò, tra opinioni favorevoli o contrarie, si è perso un pò il filo...non richiodano...VERO?




108 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 00:05 da pietralcina's boys
 
quotiamo in pieno cusco " ma qui, tutti danno addosso a Merizzi o che so io appellandosi a cose che non c’entrano, mentre nessuno apre gli occhi sul giro di soldi che c’è dietro a questi spit in Valle...." SANTO SUBITO! SANTO SUBITO! ( o quantomeno BEATO, )
109 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 08:41 da ligresti
 
Pecunia non olet mio caro cusco.
Vediamo di quantificare, quanti euro a spit?
Evidentemente il Merizzi non è della partita, peccato si poteva assistere ad una rivoluzione copernicana dell'etica di valle.
110 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 08:52 da new rant
 
Ma è vero che il Merizzi ha RESINATO un chiodo di sosta su "Il Risveglio di Kundalini"?
Perché se così fosse, l' articlo di apertura come i 109 interventi che hanno preceduto il mio potrebbero essere gettati direttamente nel ...
Vi prego,
confermate o smentite!!!!!
111 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 08:57 da Razinger IL PONTEFICE
 
CARI FEDELI,
STO'PRENDENDOMI A QUORE LA POSSIBILITA' DI PROCLAMARE UNA NUOVA SANTITA'NELLA VOSTRA MAGICA VALLE E CAPISCO BENE CHE PURE A VOI QUESTA NOTIZIA PUO' SEMBRARE UN PO' AZZARDATA MA HO RICEVUTO MOLTISSIME TESTIMONIANZE DI MIRACOLI DA "LUI" COMPIUTI.
SE POTESTE SENSIBILIZZARE LA CURIA CON I VOSTRI RICORDI DI TALI EVENTI VE NE SAREI ETERNAMENTE GRATO.
PACE E BENE
112 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 09:10 da giovane skywalker
 
RISPOSTA A new rant
MA QUESTA NON DOVEVA USCIRE O SBAGLIO!!!!!!!!
MALANDRINI
113 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 09:15 da archimede
 
Per New Rant,
tira pure lo sciacquone!
Amen
114 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 09:24 da Razinger IL PONTEFICE
 
SCUSATE FEDELI VI SCRISSI QUORE AL POSTO DI CUORE.
SARA' L'ANSIA PER QUESTA NUOVA SANTITA'.
BEH, ADDESSO E' ORA DI MESSA
A PRESTO
115 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 10:16 da jacopo
 
Ho chiodato e schiodato, usato l'elicottero e l'aereo, staccato rocce, andato e mandato a cacare ecc ecc...
ma per carità non datemi del Santo.
Mi onora essere identificato nella Val di Mello, però purtroppo non è così.
Pace e bene
jacopo

Il livello di alcuni interventi è alquanto bassino: se dovesse corrispondere alla capacità di arrampicata dell'autore,..
non so se possa esistere una chiodatura sufficiente per farlo staccare dal fondo..Valle
116 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 10:48 da observator
 
ah ma allora la mettiamo su chi ce l'ha più duro (arrampicatoriamente parlando s'intende....)
117 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 11:00 da giovane skywalker
 
AD observator
MA PIANTIAMOLA
SE VOLETE VEDIAMO CHI CE L'HA PIU' DURO DAVANTI A QUALCOSA DI PIU' INTERESSANTE......
E CHE LA FORZA SIA CON VOI
118 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 15:30 da pietralcina's boys
 
quotiamo jacopo "ma per carità non datemi del Santo.
Mi onora essere identificato nella Val di Mello, però purtroppo non è così. Pace e bene.jacopo" e diciamo che la grande modestia, le autoaccuse e il sincero pentimento (per cose peraltro nobili e belle, specie se fatte da lui), la capacità di perdonare e augurare il bene ai detrattori sono le prime pietre e il primo cemento (non resina, neh!" magari colla di pesce...spada) alla cappella votiva che verrà eretta (con materiali elitrasportati per restare in tema con la beata figura )sul precipizio degli asteroidi in occasione della sua beatificazione --- e tu, canea infedele e misconoscente, incapace di staccarti da terra anche se la via è chiodatissima, pentiti dei tuoi dubbi blasfemi, propri dell'uomo medio, e unisciti al coro dei credenti - nopn creduloni NB - SANTO SUBITO! SANTO SUBITO!
119 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 15:46 da lupo di gubbio
 
io incontrai francesco e capii il male della mia vita --- mi chiamò fratello lupo e da feroce predatore divenni mansueto animale, --- tu, spittatore crudele, non rifiutare la parola del santo, ascolta il suo dolce eloquio - non sproloquio, attenzione - e d'incanto la mano stretta sul trapano si aprirà in una carezza al granito, ora tuo fratello e non più tua vittima! beato il popolo che può contare su tale e tanta persona! SANTO SUBITO! SANTO SUBITO!
120 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 15:57 da Man at work
 
MA A COSA SERVE QUESTO SITO?
121 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 16:17 da per un pugno di spit
 
ciao a tutti sono l'altro blog fermo a 36 interventi -------------------------------- voglio qualche cosa anche io!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! help help
122 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 17:26 da vasco de gama
 
questo sito è un florilegio di cazzate!
123 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 18:42 da cusco
 
Il paragrafo in cui parlo del giro di soldi che sta dietro alla rispittatura (spit=più turismo in una valle priva di forme sportive sfruttabili,come lo sci...per far capire al cervelletto di qualcuno)e di Merizzi non avrei dovuto metterlo; poichè, nonostante continui a essere d'accordo con questa mia opinione (la cosa mi pare abbastanza ovvia) la sua presenza a distolto la vostra attenzione da quello che voleva essere il mio messaggio principale...e quindi: che gusto ci trovereste a modificare una via per renderla accessibile a voi stessi? Perche cercare di rendere tutte le pareti arrampicabili uguali e non limitarsi a scegliere quelle che si rifanno alla nostra idea di scalata, la nostra voglia di rischiare, le nostre capacità?Non diminuirebbe la sicurezza se arrivassero tanti pirla in più?
Le mie domande, che avevo già posto implicitamente nel primo intervento, sono rivolte a quelli come "marco" o tanti altri che,anche soltanto dicendo di aggiungere uno spit a sosta, tentano di imporre una loro etica arrampicatoria a un posto che non la possiede!
Spero in risposte, contestualizzazioni o incitamenti per cercare di rialzare il livello degli interventi che sta un po scadendo....

Ah per Gastone Rebuffatti per venire in valle faccio treno fino a morbegno, bus fino a san martino e poi piedi!

124 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 19:14 da casco
 
Cusco lascia perdere!!!
Mi sono capito?!?
125 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 20:36 da Valentina
 
Basta! Ok, Merizzi Santo.
Adesso vogliamo Masescu!
126 Inserito Martedi 11 Dicembre 2007 alle 20:55 da santo uffizio
 
eresia eresia!!!!!!!!!!!!!!!!!! il fuoco la porterà via!!!!!!!!!!!!!!!!!!non c'è più religione!!!!!!!!!!!!!!!!masescu è una figura satanica, come ben suggerisce il nome da vampiro!!!!!!!!!!!!!!!!in odore di trapano e spit!!!!!!!!!!!!!solo un fittone nel cuore potrà impedirgli altri scempi come quello del valdone (trooooppppiiiii chiodi, non ci si diverte perchè se si cade NON SI RISCHIA DI AMMAZZARSI e allora dov'è il divertimento???????????????)
valentina, non accostare mai più la santa figura a esseri demoniaci !!!!!!!!!!!!!!



127 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 09:08 da giovane skywalker
 
NON TOCCHIAMO Gastone Rebuffatti IN PRIMIS.
VISTO CHE NON SI ARRIVA DA NESSUNA PARTE E CHE COME TUTTI SANNO NON CAMBIERA' MAI UN DEMERITO ..... IN VAL DI MELLO ABBASSIAMO I TONI E PROPORREI DI ANDARE AVANTI CON IL DEMENZIALE (ALMENO MI PASSA UN PO' DI PIU' ANCHE LA GIORNATA).
BUONA GIORNATA E AVANTI O MIEI PRODI (NON ROMANO)
128 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 09:20 da nazareno
 
Ma qualcuno sa se il Merizzi porta il cilicio?
129 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 09:29 da coroner
 
Il cilicio solo in occasioni particolari, abitualmente solo il cinto erniario.
130 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 09:55 da giovane skywalker
 
VISTO CHE SONO UN GIOVANE ASPIRANTE JEDI (La forza scorre potente in te giovane Jedi Obi-Wan Kenobi)
Il Dark Lord assumeva spesso le veci di generale nelle azioni locali, capeggiando sia battaglie di terra sia di cielo(VEDI ELICOTTERO) COME E' FATTO IL CILICIO?
131 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 10:03 da wikipedia
 
La parola cilicio viene dal greco &#954;&#953;&#955;&#943;&#954;&#953;&#959;&#957; (kilíkion), ovvero della regione della Cilicia, l'odierno Sud della Turchia. Indica una veste intessuta di peli di capra, ruvida e scomoda, che era in uso ai soldati dell'esercito Romano. Da loro passò agli anacoreti cristiani che erano soliti indossarlo sulla nuda pelle per fare penitenza e mortificare la carne. Restò in uso ai penitenti, ad alcuni pellegrini e come arma di santificazione e purificazione in alcuni ordini o confraternite religiose.

Indica, per estensione, una cinghia uncinata o formata da una corda ruvida costellata di nodi, che viene stretta attorno alla vita o alla coscia in modo da provocare un dolore non estremo ma costante

132 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 10:13 da giovane skywalker
 
AAAAAAH!!!!
GRAZIE PER QUESTA DOTTRINA GRATUITA wikipedia
MA IL TUO NOME CHE STA' A DI?

133 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 10:46 da pietralcina's boys
 
pentitevi e non insozzate il nome del beato, infedeli non credenti (creduloni?) il beato porta il cilicio sempre quando arrampica, usandolo come imbragatura e pertanto mischiando sudore (poco negli avvicinamenti per i noti motivi rotanti) sangue e sofferenza **** questo imbrago cilicio fu donato al beato sul prec dgli asterodi dove aveva passato una notte di meditazione in compagnia di suoi confratelli e di un pesce spada ( l'unico infedele della congraga, pertanto giustamente punito con ascia - vedi filmato - e fuoco ) *** glielo portò pare un arcangelo ***
134 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 12:25 da Selvaregh
 
Merizzi SANTO SUBITO!!!!

Mentre i puzzoni che vogliono gli spit andranno all'inferno dove sarà pianto e stridore di denti.....
135 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 12:41 da bernadette
 
apparve a me e alle mie compagne una figura ascetica, librata nel cielo su uno strano uccello e ci rivelò il IV segreto: le forze del male nel nuovo millennio avrebbero tentato di consegnare al maligno (essere informe trapanuto e grondante borchie strane che mi pare oggi si chiamino spit) l'ultima valle monda dal peccato +++ ma un UOMO puro, disinteressato ai beni materiali e attento solo allo spirito, sarebbe venuto e avrebbe guidato i giusti contro il nefando tentativo del maligno +++ a voi consegno il IV segreto e vi dico anche questo: la figura ascetica ci disse di cercare la SANTA FIGURA in gesti premonitori e ci apparve nel cielo terso una nube con in groppa una figura che martellava strani spuntoni ovali che la ricoprivano +++
136 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 13:01 da gastone rebuffatti
 
per cusco

Poi prosegui anche tu in elicottero?

P.S.
Per alimentare il treno serve energia elettrica, la quale viene prodotta attraverso centrali idroelettriche e condotte forzate...ergo sfruttaemnto del territorio....ergo PERCHE' NON STAI DIRETTAMENTE A CASA TUA????. Aiutaci a salvaguardare l'ambiente
137 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 14:09 da deborah
 
ciao a tutti sono deb e ho già scrito nell'altro blog. voglio dire che a me piaciono di più i ragazzi che salgono senza spit perchè fanno un arrampicata più vera e sana. provate tutti e vedrete che è più bello così. ciao jacopo nella mia classe sei un mito deb
138 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 14:28 da giovane skywalker
 
per deborah
CIAO DEB QUANTI ANNI HAI?
IO SONO UN PO' GIOVANE MA SE VUOI SI POTREBBE ORGANIZZARE UN USCITA TUTTI INSIEME ANZI SOLO IO E TE COSI' APPROFONDIAMO IL CONCETTO DELLO SPIT COME CONCETTO ETICAMENTE SBAGLIATO IN ARRAMPICATA.
MI PIACEREBBE CON TE VERIFICARE CERTE SITUAZIONI CHE POTREBBERO RISULTARE PERICOLOSE IN CERTI FRANGENTI ALPINISTICI.
ASPETTO UN TUO INVITO........
PER GASTONE DEVI STARE PIU' TRANQUILLO CREDO CHE CHI HA ORECCHIE PER INTENDERE ABBIA INTESO.
139 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 14:31 da deborah
 
ciao giovane sciwalcer mi dici da dove arriva il tuo nome non l'o mai sentito deb

140 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 14:35 da jessica
 
sono un amica di deb e siamo in classe a afare informatica se ci becca il prof siamo morte è una bestia ciaO A TUTTI SIETE U N MITO
141 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 14:36 da lara
 
sono anc'io amica di deb ma andate anche in disco o solo in valdimello? ciao arriva il prof help help mi becca
142 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 14:38 da michele
 
sono un compagno di scuola di queste sfigate mi portate a arrampicare? sono brutte non le vuole nessuno
143 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 15:01 da giovane skywalker
 
IO SONO Anakin, uno di noi
La fragilità, l'immaturità e la "normalità" del Prescelto, schiacciato tra il suo destino e la sua fragilità.
PER QOANTO RIGUARDA LA DISCOTECA QUANDO HO IL PERMESSO DA Lord Darth Vader CI VADO spesso e anche se non siete molto belle io non mi fermo a questi dettagli; ho una battaglia da portare avanti!!!!
144 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 17:17 da dottor salasso
 
con l'assistenza di capitan miki e di doppoio rhum ho provveduto alla visita medica richiesta dall'ufficio preposto alla proclamazione di santità e posso certificare che le ferite alle mani del beato sono da ascriversi a sofferenza stigmatica (NON ASTIGMATICA come voleva scrivere nel referto quell'asino di doppio rhum) e possono senza tema di errore essere esclusi atti di autolesionismo volontario --- nelle sante piaghe sono state trovate tracce di carburante avio, scaglie di pescespada,
resti di mollusco (probabilmente ostrica), polvere granitica generata da perforazione da trapano e successiva spittatura individuata come proveniente dal dente della vecchia ---



145 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 18:41 da preoccupatissima
 
spittatura del dente della vecchia? quella sopra la gianetti? ne sa qualcosa qualcuno o è la solita maldicenza? aspetto lumi
146 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 19:53 da professor occultis
 
… allora le mani del beato saranno portate all'onore dell'altare come sante reliquie. Tutte le placche toccate dalle sante reliquie verranno elevate a tempio celeste e preservate dal maligno per tutti i secoli dei secoli.
I miscredenti verranno scacciati dal tempio e solo i mercanti di pesce spada saranno accettati… Chi è stato toccato dalle mani del santo sarà beato in eterno…

PS al dente della vecchia fu trapano dentistico.
147 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 20:40 da preoccupatissima
 
ma chi manovrava il trapano? forse il futuro beato dominato in quel momento dal maligno? o dal maligno che ne aveva assunto le sante embianze? perchè se così fosse, avremmo un caso da esorcista!!!!!!!!!!!!!
148 Inserito Mercoledi 12 Dicembre 2007 alle 22:18 da stella cometa
 
il natale si avvicina da me annunciato ----- perchè non deporre le armi e finirla qui con le polemiche, i dispettucci, la prosopopea, il rinfacciare poca coerenza o l'accusare di avidità? e tutto per qualche spit! ma ne vale la pena? o siamo al ridicolo? speriamo che arrivi la neve a coprire tutte le "fesserie" scritte e dette e a mettere un po' di tranquillità!!!! auguri a tutti
149 Inserito Giovedi 13 Dicembre 2007 alle 10:26 da giovane skywalker
 
Personalmente e' da un po che mi sono orientato verso altri discorsi piu' frivoli.
Mi sembra giusto nell'interesse di tutti utilizzare questi spazi per cazzeggiare.
Le cose serie meglio affrontarle sul terreno.
Speriamo di adescare qualche nuova giovane climber;
questo sarebbe gia' un buon passo...
Che la forza sia con voi....
150 Inserito Giovedi 13 Dicembre 2007 alle 13:50 da Movimento per lo spit DOC
 
Ma cosa sono sti spit??? Si possono mangiare anche crudi o rischio di star male!!!
Io comunque dato che ultimamente ci sono problemi coi trasporti proporrei di abbattere le montagne con un caterpillar e risolviamo il problema TAV...
Così sti scalatori sedicenti e zampognari che insozzano l'ambiente ce li leviamo dai maroni!?!!
Tutti d'accordo!??!!
Per festeggiare l'evento un bel piatto di spit!!

151 Inserito Giovedi 13 Dicembre 2007 alle 15:59 da lettore
 
mi fate morire...
direi che molti interventi fanno davvero ridere... sembra di vedere zelig, complimenti..
ciao ciao
152 Inserito Giovedi 13 Dicembre 2007 alle 16:25 da fausto sleali
 
da cantare sull'aria di pittore sono un un povero negro di fausto leali °°°°° e dedicata a tutti quelli che sanno sorridere di se stessi e accettare le prese in giro °°° e visto che a natale si è tutti più buoni anche a quelli che sono troppo seriosi per sorridere di sè stessi e delle prorie fissazioni, ai poveri pirla alpinisti medi che farebbero le vie classiche se spittate (beati gli ultimi perchè saranno i primi) e al leader maximo del sito (ciao jefe, no pasaran, hasta la victoria siempre)

spittone ti voglio parlare
mentre trafiggi la roccia
io sono un povero friend
ma il volatore sostengo
anche i nuts messi bene
lo saiiii
tengono un bel volo
non violare questa roccia
no no non lo fare
anche i fiend messi bene
lo saiii
ti possono aiutare
tu non devi reeesinare
lo sai
e l'ambiente coonservareeee

buona natale a tutti anche alla stella cometa


153 Inserito Sabato 15 Dicembre 2007 alle 14:42 da eridaniùùù
 
tegn dùr jacupu, quei terùn dei spitadoor i paseràn minga la val la gà da rimanè cuma lè e i rumanascc i poo stà a cà sua a rampegà se ie minga bun el te laluda el pà e per natàl el te manderà na camisa verda ciau
154 Inserito Sabato 15 Dicembre 2007 alle 16:15 da camice verdi gnp
 
nootri nsè prunti a spacaaa giù i spit cumel vol el nos capu basta che te ne ciamet ciau jacupuu tegn dùr e laghemela minga vinc a quei taramot che i te critica
155 Inserito Domenica 16 Dicembre 2007 alle 17:33 da umberto b
 
ciau anca mi a ciapà l'aqua de la surgent del pò so ndac col licorreto te fèè ben a usaal a tìì ma me racumandi de met la camisa verdina che tò mandac per natal quanche te vee a spacaa i spit
156 Inserito Giovedi 20 Dicembre 2007 alle 14:13 da babbo natale
 
mettete dei fiori nei vostri cannoni...
anzi, distruggete i vostri cannoni e guardate con coraggio in faccia i vostri fantasmi; potreste vederli sparire in un soffio.
Avvicinatevi alla natura in punta di piedi, rispettatene la bellezza ed abbiate il giusto timore dei pericoli oggettivi. Non sempre potreste avere una seconda chance.
Usate la testa e non qualcosa d'altro.


157 Inserito Giovedi 20 Dicembre 2007 alle 16:46 da indovina indovinello
 
indovina indovinello, qual è lo spittator più bello? se la grana arriverà ed il parco si farà, di puristi chi lo sa se qualcuno resterà? soldi soldi sempre belli specie in tasca ai meno merli! chi lo spit spaccato ha, certo metterlo saprà! e col film illustrerà quanto bene fatto ha!

158 Inserito Sabato 5 Gennaio 2008 alle 23:28 da sgamon
 
ciao a tutti.
la mia opinione è che tutte le divergenze emerse nascono dal fatto che guardando la stessa cosa, ognuno con la propria sensibilità vede una cosa diversa.
In Val di Mello qualcuno vede rocce da cavare, qualcuno alberi da tagliare, qualcuno acqua da intubare, qualcuno vie da mettere nella lista personale.
Qualcuno un bel posto di montagna.
Io, e sono sicuro di non essere l'unico, nella Valle vedo un'oasi unica di pace e nella belle vie classiche della Valle un sogno di libertà, anche se nel mio caso non diventerà mai realtà.
Io penso che non si possa migliorare la Natura e che nessun intervento umano possa aumentare la gioia che ci dà il contatto con Essa.

Sono un uomo rosso.
Se il Grande Spirito avesse voluto
farmi uomo bianco,
mi avrebbe fatto subito tale.
Egli ha messo
nel cuore dell'uomo bianco
certi desideri e progetti,
nel mio ha messo altri e diversi
desideri. Ogni uomo
è buono agli occhi suoi.
Le aquile non hanno bisogno
di diventare corvi.
Ora noi siamo poveri, ma liberi.
Se dobbiamo morire, moriremo
difendendo i nostri diritti.
- TORO SEDUTO, LAKOTA -




159 Inserito Giovedi 28 Febbraio 2008 alle 16:27 da Cristofaro Colombo
 
A proposito di elicotteri.
Certo che ci sono guide che vanno ai piedi della parete con l'elicottero, sono anche quelle che si stracciano le vesti per un eventuale chiodatura in Valle.
Sono sempre le stesse che schiodano lo spigolo Vinci al Cengalo facendosi portare in loco con lo stesso mezzo e, contrariamente a Vinci, con pedule superaderenti e corde superleggere.
E le stesse ancora che portano un Budda in vetta al Badile credendo di aver fatto chissà quale provocazione.
Bisognerebbe avere il coraggio della coerenza.
Vediamo di diventar grandi e di smetterla di giocare!

160 Inserito Venerdi 29 Febbraio 2008 alle 09:20 da jacopo
 
Caro Cristoforo complimenti, hai scoperto l’america!

…i bravi ragazzi vanno in paradiso….quelli cattivi dove gli pare…
Appartengo a quest’ultima categoria e ho l’insano piacere di andare dove e come mi pare e piace

Ps. Ma ti senti così prossimo ad una deiezione canina che non hai il piacere di scrivere col tuo vero nome?
Su, coraggio può essere anche più divertente.

Guida alpina jacopo merizzi

161 Inserito Lunedi 3 Marzo 2008 alle 09:00 da JACOPOne da Todi
 
Be caro, guida alpina?, Jacopo, ognuno fa quello che vuole finchè non rompe i cosidetti al prossimo.
Tra il far quello che si vuole sarebbe compreso anche la messa in sicurezza delle vie in Val di Mello, ma essendoci soggetti che credono di esserne i padroni della valle e della "verità" non si può fare.
A proposito, quello che ti ha detto Cristofaro Colombo ti ha bruciato un poco.
E si, ha proprio ragione, spesso si predica bene e si razzola malissimo.
162 Inserito Lunedi 3 Marzo 2008 alle 11:50 da ARRT
 
Jacopo ha fatto e fa cose incoerenti con la difesa della valle e dell'ambiente e quindi non puo' dire niente.....anzi che si nasconda lui e le sue battaglie.....
Finalmente si potranno chiodare le pareti della valle, si potranno costruire villette, ci sara' una strada e un parcheggio degno di questo nome e grazie alle centraline ci sara' piu' corrente per tutti e non dovremo piu' dipendere dall'estero per l'energia.
Jacopo sei una vecchia pantegana !! Vattene non tornare piu' in valle ormai sei fuori moda !! Cerca di essere progressista e liberale, permetti a tutti di esprimersi !!

Pero' sono curioso... e vorrei una risposta da "i coerenti", uomini senza macchia che hanno smontato il bluff di Merizzi.

(1) Tutte le altre persone che non si chiamano Jacopo Merizzi ma la pensano come lui che ruolo hanno in tutto questo ?? Possono essere schifati dagli spit in valle ?? Possono voler mantenere la valle cosi com'e' o forse com'era ??

(2) I coerenti perche' non si firmano con il loro nome reale ma si nascondono dietro uno pseudonimo, di cosa hanno paura ?? Sono convinti di dire tali cazzate da temere il giudizio della gente ?? Continuo a vedere coraggiosi commenti che smontano regolarmente Merizzi pero' poi leggo solo squallidi nomignoli come firma...

ARRT
Alberto Prina - Web Master Valdimello.it
(uno di quei bastardi che guadagna milioni e milioni sfruttando gli insulti che la gente si diverte a scrivere senza firmarsi)
163 Inserito Lunedi 3 Marzo 2008 alle 16:23 da JACOPOne da Todi
 
Vedi caro, il problema del contendere non sono le villette, le strade, le centraline alle quali credo siamo tutti contrari.
Il problema sono quattro insignificanti spit che in un futuro potrebbero anche salvare la vita a qualcuno, e questo credo sia prioritario su qualsiasi altra cosa.
Chiuso l'argomento.
164 Inserito Venerdi 7 Marzo 2008 alle 12:59 da piercarlo
 
...al di là della diatriba (spit si, spit no, personalmente NO)
...al di là delle speculazioni edilizie, idro-energetiche (a cui siamo tutti contrari, credo)
...mi pare che alla guida alpina merizzi piace essere predicatore profetico e fondamentalista fin che gli va e invece "progressista" (o elicotterista) quando gli fa comodo, coerentemente con il motto secondo cui i ragazzi cattivi vanno dove (e come) gli pare.
non capisco però perchè se la pigli tanto con chi lo fa notare! (coda di paglia forse?)
certo è che, secondo me, se uno sta godendo del bell'ambiente incontaminato dell'alta val di mello, che merita di essere tutelato da eventuali speculazioni, l'elicottero da cui sbarca la guida alpina con clienti al seguito rompe i coglioni quasi quanto gli spit sul vinci
165 Inserito Martedi 11 Marzo 2008 alle 20:35 da Matteo
 
Omologazione, sicurezza e livello medio garantito. Non che sia sbagliato. Però è una tendenza un filino cieca. Parere personalissimo.
La Val di Mello è uno dei posti che ancora garantiscono l'avventura a tutti i livelli. Con i materiali che si hanno a disposizione oggi pensare di spittare, ad esempio le classiche, sarebbe ancora più bizzarro. In alcune falesia ci sono ormai regolamenti: casco obbligatorio, obbligo di rinviare tutti i fix, obbligo di utilizzo del grigri,in america nelle palestre indoor molto diffuse patentino per chi assicura in modo indipendente (senza guida). E se ci pensate quando di mezzo c'è una discreta utenza mica si può pensare di far finta che le regole non esistano. Se no è la un casino.
Finito il tempo del cervello che lavora e della responsabilità delle proprie azioni ? Forse alla fine basta camminare un'ora in più del povero "utente dal livello medio". ( che sarebbe poi ? Il livello medio oggi in falesia è il 7a e passa mentre in montagna il 6b fa poca paura a molti)
Sarebbe bello vedere organizzati degli stage, dei corsi dove spiegate l'uso delle protezioni veloci, delle soste a dadi,dove si invertire la "tendenza" e si punta su quelle che sono le caratteristiche , arrampicatorie, che rendono la valle unica. Diamo un'occhio altrove , ma non solo in francia.
Spunti di riflessione o cazzate ? Bho,ci sono posti dove se cammino due ore non trovo anima viva e neanche vie (!), dove è tutto da fare , ma è comprensibile il ri-lancio turistico e il desiderio di sfruttare economicamente le risorse della valle.

Vedremo come andrà a finire e trarremo le conclusioni . Come al solito ognuno le sue.


166 Inserito Venerdi 28 Marzo 2008 alle 13:26 da roberto
 
boicotta pellizzari il fascistello (vedi "placanica" in go montain)!!
Boicotta la sua ditta!!!
E' pure iscritto a un circolo di beppe grillo... lo sanno cosa pensa di genova 2001??!!!
167 Inserito Sabato 18 Agosto 2012 alle 15:39 da Simon Templar
 
Arrivo un po tardino nei commenti....
Jacopo è stato assieme al Cucchi uno dei miei maestri....ai tempi non c'erano spit, si mettevano i nut e qualche "ricco" usava i friend, costosi allora come adesso....
Conosco gente che usa il grigrì, ma che non sa cosa è un "mezzo barcaiolo".....conosco gente che fa l'8b in falesia, ma sul del dente del gigante si caga nelle mutande su un 5a....
Vedo gente con numero sul pettorale che "corre" ad arco...liberissimi di farlo....fate le falesie gente, ma non rompete le palle in val di mello.
Le vie "famose" in valle vanno lasciate come sono, come sono state aperte. Esempio: non ho mai avuto la capacità e forse le palle di fare il "precipizio degli asteroidi", problema mio e non di spit, se non puoi o ti alleni o non la fai! Semplice. Banalizzare le vie aperte ai tempi, a suon di nut e strizza vera mi sembra una inutile globalizzazione. Allora perchè non spittiamo anche il pilone del Freney? Oppure una sana dose di paura e rispetto alle volte salva più vite di uno spit. La montagna va affrontata a seconda delle proprie possibilità psicofisiche, se non puoi fai altro.....magari 2 gradi sotto, nessun alpinista vero ti riderà dietro, il resto della mandria sa valutare le cose solo con le gradazioni, arrampicare in val masino al sasso di remenno o di fianco alla tangenziale di milano per loro è la stessa cosa.....te ghe no il suv? E' la stessa cosa mascherata in altra maniera.....
Ci vuole cultura della montagna. Non una tassellatrice della hilti che fa buchi.

Simeone Mariani (detto Simon Templar)
168 Inserito Sabato 29 Giugno 2013 alle 17:23 da Roberto 2
 
Ributto a distanza di un anno altra carne al fuoco sull'argomento. Ho 24 anni e insieme ad alcuni amici della stessa età da qualche tempo scorrazziamo per la val di Mello. Nessun arrampicatore storico della valle mi ha formato personalmente, sono cresciuto nelle ultra chiodate falesie del bresciano e tra una cosa e l'altra mi sto impegnando a ripetere le vie simbolo della Valle. Alcune le ho gia ripetute altre sono in programma. Eppure nemmeno l'avvicinamento mortale al Precipizio ci ha causato l'infermità. Quindi che senso ha tirare in ballo la richiodatura di una valle intera? Ma è cosi difficile farsi una ragione che in questa " piccola valletta " la cosa funziona cosi? E' tutta questione di entrare nello spirito della Valle. Più che uno sforzo fisico in primis è uno sforzo mentale di accettare la filosofia di questo luogo.
Arrampicatori spauriti, se ve la sentite andate in Val di Mello a ripetere vie fantastiche non spittate, se non ve la sentite andate in Valle del Sarca a ripetere vie fantastiche spittate. Fine.

Saluti!
169 Inserito Sabato 6 Luglio 2013 alle 18:16 da Matteo
 
Fortuna che esistono i flessibilini leggeri a batteria!!


COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Nome (richiesto):

Url (opzionale):

Codice conferma (richiesto):
Scrivere nel riquadro di destra il codice che appare nel riquadro nero a sinistra
 

Il tuo commento:


 

SOSTIENI VALDIMELLO.IT



RICERCA


GALLERIE FOTOGRAFICHE

Mello folies   (10)

Melloscatto 2007   (100)

Melloscatto 2008   (66)

Melloscatto 2009   (69)



I PIU' COMMENTATI DEL MESE

Molto Rumore per nulla  (1)



RSS SYNDICATION

RSS


 
Exception "Thread was being aborted."